Reggio Calabria, parte il Mediterranean Experiences Festival

Questo post é stato letto 30210 volte!

L’arte è il luogo della perfetta libertà”, André Suarès 1921, questa la sintesi della quinta edizione del Mediterranean Experiences Festival e dei XII International Journalism & Arts Award “Gino Votano”, l’ultimo festival cinemtografico dell’anno, che si tiene a Reggio Calabria dal 1 all’8 dicembre 2014. E’  una iniziativa dell’Unci (Unione Nazionale Cronisti Italiani), organizzato dall’associazione culturale Teatro del Mediterraneo, con il patrocinio della Fnsi, coprodotto con il liceo artistico “Preti-Frangipane” e il liceo classico “Campanella” ha selezionato quest’anno 20 film, di cui 15 in concorso, 12 spettacoli dal vivo, una nuova produzione “Il Polline del Mediterraneo”. Ottanta gli ospiti per un complessivo di 72 opere di venti diverse arti, che parteciperanno alla quinta edizione. Da due anni la Giuria Giovani del Mediterranean Experiences Festival è stata inserita tra i premi non ufficiali del Festival del cinema di Venezia. Quest’anno la Giuria : composta da Fabrizio Menghini, Domenico Scopelliti, Luigi Votano, Giulia Papisca, Ilaria Spadaro. Assegnerà i premi durante la Settimana dello Studente (1-8 dicembre). Il presidente della giuria Tecnica è Carlo Pilieci, vicedirettore del Tg2. Lo scorso anno la serata finale é stata presentata da Anna La Rosa

Tra gli ospiti di quest’anno :

Therry Pardi, caporedattore di France 3 e di Tgr Mediterraneo, un network che coinvolge i netowrk di 8 paesi del Mediterraneo compresa la Rai

Laura Silvia Battaglia, che porta un documentario inedito sulla tratta dei bambini nello Yemen

Maria Zreik, attrice di nazionalità israeliana ma palestinese, protagonista del film “Villa Touma” della regista Suha Arraf, un film ambientato a Ramallah che offre nuove visioni per una convivenza in Cisgiordania.

 

Nicholas Jacob, coprotagonista di “Villa Touma”

 

Denis Muric, il piccolo protagonista kosovaro, protagonista del film “Nicije dete”, un bambino adottato dai lupi che sono però meno feroci delle bande criminali che combattono la guerra bosniaca

 

Pietro Raschillà, autore Rai

 

Paolo Minuto, distributore cinematografico di CineClub Internazionale

 

Basil Khalil, produttore cinematografico

 

Sarjano Swatantra, critico e filosofo

 

Fabio Mollo, regista cinematografico, Nastro d’Argento al festival di Berlino per i corti

 

Eleonora Sovrani, regista cinematografica della Fondazione Bevacqua di Venezia

 

Carlo Parisi, vicesegretario della Fnsi

 

Guido Columba, presidente Unci

 

Riccardo Orioles, I Siciliani

 

Vincitori Mediterranean Experiences Festival per il documentario

2003 : Alessandro Gaeta (Tg1) “Il ponte interrogativo”

2004 : Elsia Anzaldo (Tg1) “Mattone dopo mattone”

2005 : Vincenzo Romeo (Tg2) Il mio amico Papa”

2006 : Tonino Pinto (Tg1) “Cartagena”

2007 : Daniele Valentini (Tg 1) La città eterna sopra e sotto”

2008 : Roberto Olla (Tg1) “Il terremoto di Reggio e Messina”

2009 : Flavio isernia (Sky Tg24) “Un mese dopo il terremoto”

2010 : Tonia Cartolano (Sky Tg 24) “Innocenza alla sbarra”

2011 : Carlolina Popolani (Al Jazeera) “Le sorelle di Zaynab”

2012 : Barbara Carfagna (Tg 1) “Il mondo visto da casa”

2013 : Cristophe Cassaigne (France 3) “La costa dei Beduini”

 

Vincitori Mediterranean Experiences Festival per la fiction

 

2010 : “Salaam Viterbo” di Maged el Mahdi (Egitto)

2011 : “Il Galeb di Kebili” di Fouad Ben Ali (Tunisia)

2012 : “Moi Put” di Veljjko Popovic (Croazia)

2013 : “Class Enemy” di Rok Bicek (Slovenia)

Questo post é stato letto 30210 volte!

Author: francesca

autore e collaboratore di ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *