Reggio Calabria, Castorina (Giovani Democratici) su impatto crisi economica

Reggio Calabria, Castorina (Giovani Democratici) su impatto crisi economica

GD

GD

La crisi economica ha avuto un impatto negativo su tutta la società Italiana erodendo gli standard di vita e accentuando le incertezze circa le prospettive familiari ed individuali.
Questa situazione di precarietà si aggrava con i tagli drastici del governo nazionale al fondo per le politiche sociali.
E’ necessario pertanto una riforma del sistema di welfare che guardi alle reali necessità della popolazione specie nelle regioni del Sud come la  Calabria che  dovrà subire le conseguenze nefaste di un federalismo nordista.
Bisogna collocare il cittadino al centro del sistema di welfare,un sistema centrato sulla persona,sulle sue relazioni sociali e familiari  promuovendo l’uguaglianza delle opportunità per tutti e rafforzando il potere di scelta del cittadino per migliorare l’aderenza dei servizi ai bisogni.
E’ necessario quindi ripartire e puntare sui giovani caratterizzando il loro ingresso nel mondo del lavoro.
Sarebbe importante  quindi la riduzione della prima aliquota Irpef per i redditi più bassi promuovendo parimenti un piano straordinario di occupazione giovanile che renda possibile ai giovani disoccupati da almeno un anno “una dote” per consentire loro nuove possibilità di assunzione agevolata in imprese private o per l’avvio di attività professionali di lavoro autonomo.
Il tema del lavoro è un tema essenziale in una società che oggi tocca una soglia di disoccupazione giovanile ai massimi storici (29%).
In contrasto alla povertà infatti ragionare su l’istituzione di un reddito di solidarietà attiva rivolto alle persone che si trovano in condizioni di povertà sarebbe una prima risposta a questo importante problema e condizionare questo tipo di reddito temporaneo alla partecipazione a programmi di reinserimento sociale e di ricerca attiva del lavoro organizzando il tutto di concerto con gli enti locali sarebbe una risposta importante per le nuove generazioni e un modo differente dai contributi a pioggia e i concorsi con criteri di selezione discutibili organizzati e promossi da un centro destra che ha privilegiato i pochi a danno di chi realmente ha bisogno.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!