Reggio Calabria, brevi di cronaca dalla provincia

Reggio Calabria, brevi di cronaca dalla provincia

GIOIA TAURO. In contrada Augimeri località Pontevecchio, ignoti hanno rubato circa 800 metri di cavo in rame della linea Enel. L’evento delittuoso ha cagionato la temporanea interruzione dell’energia elettrica.

BAGNARA CALABRA. I carabinieri della Stazione, durante dei servizi di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di trasporto illegale di rifiuti speciali, A. B., 55 anni, operaio. I militari lo hanno sorpreso mentre, a  bordo del proprio autocarro, trasportava  materiale ferroso.

PALMI. Sconosciuti, dopo essersi introdotti all’interno della scuola elementare “De Zerbi”, hanno fatto man bassa di attrezzi e materiale vario. Il danno stimato si aggira intorno agli 800 euro.

GROTTERIA. I carabinieri della Stazione sono intervenuti in via Duilio dove  a seguito di una caduta accidentale  è deceduto B. Z., 42 anni, nato in Bielorussia, muratore, regolare sul territorio nazionale. Lo stesso in forte stato di alterazione psicofisica per abuso di alcool, mentre stava camminando per la strada resa scivolosa della pioggia, è caduto all’indietro ed ha battuto violentemente la testa per terra. Immediatamente soccorso da personale del “118” è stato trasportato  all’ospedale di Locri dove,  a causa della grave ferita riportata, è giunto cadavere.

CAULONIA. I militari della Stazione, nel corso di predisposti servizi di controllo del territorio, hanno deferito in stato di libertà alla procura della  Repubblica   di   Locri L. G. B., 42 anni,    con precedenti di polizia, in quanto  è stato sorpreso alla guida di un ciclomotore in evidente stato di alterazione psico-fisica per abuso di sostanze alcoliche. L. G. B., inoltre, si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti qualitativi del tasso alcolemico. Carabinieri hanno anche denunziato O. D., 69 anni, operaio, il quale è stato  sorpreso mentre trasportava a bordo della sua moto Ape Piaggio,  un congelatore a pozzetto, vari cavi elettrici ed altro materiale. L’uomo stava cercando di smaltire i rifiuti speciali lungo la sponda della fiumara Allaro.

ANTONIMINA.
Il personale della Stazione, durante dei servizi  di controllo del territorio, ha deferito in stato di libertà alla procura della Repubblica di Locri, F. M., 42 anni,  operaio, in quanto ritenuto responsabile di detenzione abusiva di munizionamento. I carabinieri a seguito di perquisizione domiciliare, hanno trovato presso l’abitazione dell’operaio cinque cartucce a palla calibro 12, detenute abusivamente ed in eccesso rispetto all’autorizzazione.

LOCRI. Ignoti,  dopo essersi introdotti nell’azienda agricola e agrituristica “Rutolo”, hanno asportato un trattore,  un mini escavatore e un altro attrezzo per la lavorazione della terra. Indagano i carabinieri della Stazione.

BOVA MARINA. Intorno alle ore 5 di ieri, i carabinieri della Stazione sono intervenuti in un’abitazione dove hanno arrestato in arresto in flagranza di reato C. M., 32 anni, rumeno senza fissa dimora, con precedenti di polizia. L’uomo è stato sorpreso all’ interno dell’abitazione di S. G., 77 anni, pensionato, mentre rovistava freneticamente con l’intento di rubare.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!