Reggio Calabria, arrestato 30enne per furto aggravato

Reggio Calabria, arrestato 30enne per furto aggravato

alessandro-bevilacqua

alessandro-bevilacqua

I Carabinieri della Stazione di Reggio Calabria Cannavo’ coadiuvati da quelli di Rione Modena hanno data esecuzione in data odierna ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di Reggio Calabria su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di  BEVILACQUA ALESSANDRO CL.83 residente a Ciccarello, con precedenti per reati contro il patrimonio, perché ritenuto responsabile del reato di furto pluriaggravato.

Le indagini condotte dai carabinieri di Cannavo’, nell’ambito del piano di intensificazione dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando Provinciale di Reggio Calabria nelle frazioni di Condera e Cannavo’,  sono state avviate a seguito di una denuncia di furto da parte di una signora la quale aveva subito il furto della borsa che aveva lasciato a bordo della propria autovettura.

L’azione del BEVILACQUA era stata talmente rapida ed efficace che la signora rientrata in auto non si era accorta subito della mancanza della borsetta, solamente dopo qualche minuto era stata colta dallo sconforto quando,  avendo bisogno di contanti, li aveva cercati nella sua borsetta non trovando né l’una né gli altri. Il bottino era stato cospicuo per il malvivente, oltre 1.600 euro in contanti ed alcuni effetti personali della vittima del reato.

Le indagini dei Carabinieri sono partite subito e si sono concentrate nel’effettuazione di rilievi sulla vettura e nell’analisi delle telecamere presenti in zone. Dagli accertamenti effettuati è emerso che l’azione delittuosa è durata pochissimi secondi, ma sufficienti al BEVILACQUA, mediante degli strumenti specifici, per aprire la portiera della vettura ed asportare la borsa.

Cio’ deve indurre tutti i cittadini a prestare la massima attenzione al luogo dove parcheggiare la propria vettura privilegiando zone frequentate e che abbiano la presenza di impianti di videosorveglianza, avendo cura di non lasciare a bordo, incustoditi, oggetti di valore. Il BEVILACQUA è stato tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria a disposizione dell’A.G.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!