Reggio, Arrestati insegnante e studente per pedofilia on-line

Il fenomeno della pedofilia on-line ha visto impiegata la polizia postale di Reggio Calabria con l’operazione “Simon40” , che ha portato all’arresto di due insospettabili cibernauti del sesso, un insegnante di scuola elementare e di uno studente, colti in fragranza di reato
Sessanta perquisizioni sono state condotte in 37 città italiane, che hanno portato al sequestro di 92 computer, 83 hard disk esterni, 28 pendrive e 3120 supporti ottici.

“Simon40”  il nick name di uno degli indagati, che ha dato anche il nome all’operazione della polizia, aveva diffuso delle immagini pedo pornografiche via web.

È stato un agente della postale che, fingendosi minorenne, ha preso contatti con il cyber-pedofilo il quale, dopo un breve periodo di conversazioni, gli ha ceduto delle immagini hard.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!