Polistena (Rc), percorso di Educazione Stradale e di Cittadinanza attiva

Lions Club “Brutium”e Istituto d’Istruzione Superiore “G. Renda” di Polistena promuovono un percorso di Educazione Stradale e di Cittadinanza attiva

Riuscitissima l’iniziativa dei Lions Club “Brutium” e dell’Istituto d’Istruzione Superiore “G. Renda” di Polistena, tesa a promuovere un percorso di “Educazione Stradale” che si colloca nel più ampio quadro delle riforme scolastiche e nella sperimentazione dell’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”.

A Polistena, nel Salone delle Feste, con il patrocinio del Comune e la collaborazione UNASCA (Unione nazionale Autoscuole) i Lions e l’Istituto “Renda” hanno organizzato un importante convegno dal titolo “Il Codice della Strada tra sicurezza, legalità ed innovazione”.

Affollatissimo il Salone, soprattutto per la presenza di giovani e di cittadini attivamente partecipi al tema che ha indotto significative riflessioni sull’etica e sulla capacità di essere veri cittadini.

Tante le scuole partecipanti non solo gli istituti superiori di Polistena ma anche di Gioia Tauro, Palmi e dei paesi vicini.

Le autorità presenti nel congratularsi con gli organizzatori hanno esternato la necessità di lavorare in modo determinato su queste tematiche, perché pilastri del futuro e della vita così come affermato dal Sindaco del Comune di Polistena, prof. Giovanni Laruffa, nel corso dei saluti.

Dopo il saluto alle autorità ed a tutti i presenti da parte del dott. Giuseppe Zampogna, il Convegno moderato dal presidente del comitato Service L.C. Polistena “Brutium”, rag. Franco Bagalà, ha dato spazio ai presenti dentro un dibattito ricco di spunti e di riflessioni come quelle del presidente del Lions Club “Brutium” di Polistena, avv.to Ettore Tigani, il quale si è soffermato sui valori, sulla prevenzione e sulla tutela della vita.

Grande soddisfazione per l’iniziativa da parte della dirigente dell’Istituto d’Istruzione “G. Renda” di Polistena, Pasqualina Maria Zaccheria, impegnata in prima linea sui temi forti della formazione e dell’educazione.

“Parlare di educazione stradale vuol dire recuperare la cultura della sicurezza e della legalità”, così si è espressa la dirigente Zaccheria nel sottolineare l’importanza della prevenzione e della sensibilizzazione verso temi che riguardano gli utenti della strada ed i giovani in modo particolare.

Presente anche il Dirigente Scolastico Alberto Capria, referente del gruppo di lavoro “Cittadinanza e Costituzione” dell’USR per la Calabria, Il quale ha relazionato sui principi della Carta Europea della Sicurezza Stradale e del progetto ICARO. Tra i relatori anche l’ing. Pietro Marturano del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il quale ha evidenziato le principali problematiche sulla sicurezza stradale in Italia, mentre il dott. Mario Forneris, segretario nazionale dell’UNASCA, ha auspicato la presenza di un tutor delle autoscuole nei percorsi di formazione.

Significativa è stata l’esperienza dell’Isp. Capo Francesco Tringali, Comandante della Sezione Polizia Stradale di Palmi, il quale ha descritto lo stato della sicurezza stradale così come i rischi ed i pericoli cui si incorre.

Un ringraziamento particolare, da parte di tutti, è stato rivolto all’Istituto “G. Renda” che ha curato il servizio di ospitalità ed alla sezione IPSAR che ha allestito un buffet per tutti i partecipanti, un’ulteriore nota di lode dopo il successo riscosso, nei giorni precedenti, presso il Salone Internazionale della Pasticceria di Rimini.

Educare al “valore della vita” è stato il messaggio veicolato dall’iniziativa tra i giovani e gli utenti della strada.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!