Palmi, a Villa Repaci “Ulisse incontra le Sirene”

Palmi, a Villa Repaci “Ulisse incontra le Sirene”

eadv

Di Marilea Ortuso

Suggestione di luoghi, di voci, di racconti, nel pomeriggio del 22 Luglio a Palmi, nel parco della casa di Leonida Repaci.

Mare cristallino, ulivi coi rami protesi, panorama mozzafiato, fitto frinire di cicale: sfondo naturale, perfetto ambiente bucolico per la prima serata di due in programma per “Ulisse incontra le Sirene”, evento culturale di alto spessore, organizzato da tutti i Club service di Palmi ( Rotary, Fidapa, Inner Wheel, Kiwanis International, Lions, Soroptimist International) e dalle Associazioni culturali palmesi ( Amici della Casa della Cultura Leonida Repaci, Amici di Ermelinda Oliva, Club per l’Unesco), con il patrocinio del Comune di Palmi e con la Banca Generali come sponsor unico delle serate. Titolo appropriato per la serata trascorsa e per la prossima che si svolgerà sabato 29 Luglio nella stessa location.

Il mito di Ulisse che solcò il nostro mare non può essere evitato quando si vuole organizzare un ritorno sui grandi temi del passato, magnificamente incorniciati in opere di più ampio respiro in cui Odisseo diventa protagonista e confronto col continuo peregrinare dell’uomo sulla Terra.
Ed Ulisse è assurto a modello di Leonida Repaci, del grande scrittore palmese che, dopo anni di un lungo girovagare, è tornato alla terra di origine, tra profumi d’infanzia e ceppi di ulivi.

Casa Leonida Repaci

In questo fantastico scenario di verde misto al giallo dell’erba appena falciata, sotto un’ombra amichevole e ospitale, si è dipanata la prima serata dal titolo “Città, paesaggio e mito”, tra letture di ampi brani estratti dalle opere più significative di Leonida Repaci, Albertina Repaci, Domenico Zappone, Francesco Salerno, Ermelinda Oliva e Maria De Maria: l’esaltazione della nostra terra calabra, delle nostre scogliere, della nostra particolare vegetazione, della natura incontaminata prima, lavorata con fatica dalla mano dell’uomo poi, temi presenti nelle selezioni dei testi che hanno deliziato il numeroso pubblico presente, immerso in un’atmosfera incantevole, quasi magica.

E tra i colori del verde brillante degli ulivi carichi di drupe e di foglie lanceolate che, come coriandoli, si sono librate in volo dolcemente sui presenti, e un orizzonte che si è stagliato a vista d’occhio, coi suoi colori cangianti dall’azzurro al giallo all’arancio, in cui un caldo sole si è immerso sulla linea impercettibile che segna la fine e l’inizio di un nuovo giorno, proprio tra questa sinestesia di profumi, di colori e di note musicali, il gruppo etnico “I Mattanza” ha legato la sua armonica voce narrante su canti di tradizione popolare con i temi del duro lavoro dell’uomo e di una terra aspra, arcigna, quasi avara a porgere il suo frutto, leit motiv della selezione dei passi scelti, magistralmente interpretati da Santino Salerno e Wladimiro Maisano.

Grande successo di pubblico, dunque, a sancire che l’accordo tra i Club service può, anzi, deve essere positivo e finalizzato ad un unico scopo: valorizzare la cultura locale, rendere partecipi tutti sul fatto che non vi sono limiti alla cultura, ai saperi, alla condivisione, se il fine ultimo è quello di diffondere l’umanesimo culturale e sociale che anima e rende forte la tempra dell’uomo di Calabria.

Di particolare effetto scenografico la mostra d’arte “Il mare e la terra dei miti” allestita da Elia Nasso e Lucia Saffioti. Splendidamente incastonata lungo il percorso del parco che porta alla “guardiola”, tra drappi, reti e rami fronzuti di ulivo, le tele hanno descritto in immagini di tenui colori rilassanti la magia del luogo, le coste, il mare, le scogliere spesso impenetrabili e arse, la fatica dei pescatori, tra pennellate di colore guidate da mani sapienti sul sentimento verso la natura che il parco della villa di Leonida Repaci sa evocare.

mostra

Il prossimo appuntamento sabato 29 Luglio con il tema “Tra diritto e delitto. Donne ribelli della tragedia greca”, intervallato dalla degustazione di vino, pane e olio, a cura dell’Azienda vinicola Criserà, del Forno Nonna Esterina di Roberto Crocitta e dell’ Associazione PrimOlio Saperi e sapori di Calabria. Vi aspettiamo numerosi!

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!