Locri, seminario di formazione per gli studenti dell’Odontotecnico

seminario ipsia odontotecnico

Questo post é stato letto 28210 volte!

seminario odontotecnico ipsia siderno
seminario odontotecnico ipsia siderno

L’IPSIA di Siderno ha organizzato, presso la sede coordinata di Locri, un seminario di formazione rivolto agli studenti frequentanti il corso dell’indirizzo odontotecnico.

L’evento formativo, da inquadrarsi in un’ottica di perfezionamento delle nozioni possedute, si è svolto nell’ambito delle attività  di alternanza scuola-lavoro organizzate per l’anno scolastico 2015-2016. Ad aprire i lavori, alla presenza anche dei  Docenti di indirizzo, è stato il Dirigente scolastico Gaetano Pedullà, il quale, dopo i saluti istituzionali, ha inteso sottolineare come la figura dell’odontotecnico, al pari di altre figure professionali, si sia evoluta di pari passo con l’avanzamento del progresso tecnologico.

Protagonista dell’importante giornata di studi organizzata dall’IPSIA di Siderno/Locri è stato il Dott. Filippo Frattima, Presidente dell’Ordine degli Odontoiatri della Provincia di Reggio Calabria, il quale, nel corso della sua relazione, si è soffermato, tra l’altro, sul tema della collaborazione tra medico odontoiatra e odontotecnico, e ciò nel rispetto dei rispettivi ruoli. In sostanza, entrambe le figure, quella dell’odontoiatra e quella dell’odontotecnico, sono chiamate a collaborare in maniera ben organizzata ed integrata al fine di garantire la massima qualità del servizio offerto al paziente, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa che tutela le professioni sanitarie. Per come è stato evidenziato, “L’odontotecnico è quel professionista che nel  suo laboratorio unisce alla professionalità l’altissima tecnologia nella realizzazione di manufatti protesici prescritti dall’odontoiatra.

Il diplomato odontotecnico può entrare, come socio non professionista, in una società con oggetto sociale l’attività odontoiatrica – ha ribadito il Dottore Frattima – però è fondamentale che le rispettive competenze non si confondano, proprio al fine di  tutelare efficacemente la salute del paziente”. Il Dott. Frattima si è, altresì, soffermato sull’evoluzione dei dispositivi protesici, illustrando, con immagini, esemplificazioni pratiche e casi clinici, le linee guida per la progettazione di protesi adeguate, tenendo conto dei parametri estetici del volto e dei parametri funzionali.

Dalla relazione è emerso, in sostanza, che nell’attuale contesto della professione odontotecnica, si possono raggiungere risultati ottimali in termini di qualità, grazie all’ausilio offerto da una approfondita conoscenza delle nuove tecnologie, unitamente all’utilizzo delle tecniche tradizionali.

seminario ipsia odontotecnico
seminario ipsia odontotecnico

Il seminario è stato in pratica una sorta di “full immersion” per gli studenti dell’IPSIA di Locri, i quali, al termine, hanno dato vita ad un interessante dibattito che ha consentito il confronto sui protocolli operativi avanzati, e ciò alla luce delle recenti evidenze scientifiche e della qualificata esperienza clinica del relatore. L’incontro con l’Esperto, organizzato dall’IPSIA, così come gli altri momenti di formazione già programmati, è da considerarsi come un momento fondamentale nel percorso di formazione degli studenti dell’indirizzo odontotecnico  ed anche come fase propedeutica rispetto alle visite guidate presso laboratori odontotecnici specializzati, nel corso delle quali verranno illustrate le tecniche più moderne per la costruzione di manufatti protesici all’avanguardia (e ciò anche attraverso l’uso della tecnologia CAD-CAM), nonchè le metodiche utili ad assicurare un pieno successo delle riabilitazioni protesiche.

Questo post é stato letto 28210 volte!

Author: Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *