A Locri previsto dibattito su sanità e ospedale

Questo post é stato letto 23520 volte!

E’ stato convocato dal Sindaco di Locri, dott. Giovanni Calabrese, per mezzo dell’Osservatorio sulla Sanità, un importante incontro – dibattito dal tema: “Sanità bene comune da riconquistare – DCA 30 del 3 marzo 2016: cosa cambia per il nostro Ospedale?” in seguito alle ultime modifiche apportate e che interessano del tutto l’Ospedale della Locride.

Durante l’incontro, che si terrà martedì 15 marzo 2016, alle ore 17.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Locri, si discuterà della situazione dell’Ospedale di Locri e delle possibili ripercussioni, positive o negative, a seguito del decreto 30 del 3 marzo 2016 adottato dal Commissario ad acta Scura, circa la riorganizzazione delle reti assistenziali calabresi. Al suddetto documento è legata anche la Deliberazione della Gestione Commissariale Straordinaria n°38 del 19.02.2016, riguardante gli adempimenti rispetto alle disposizioni dell’Unione Europea in materia di articolazione dell’orario di lavoro, e la conseguente modifica dell’organizzazione del lavoro e delle attività gestionali conseguenti.

Al dibattito sono stati invitati il Direttore Sanitario dell’Ospedale di Locri, il Vescovo della Diocesi di Locri – Gerace, che ha da sempre supportato le iniziative pro – Ospedale, gli esponenti del settore delle organizzazioni sindacali, il personale sanitario che opera presso l’Ospedale di Locri, i Sindaci dei Comuni della Locride, le associazioni del territorio.

L’Amministrazione Comunale di Locri auspica una cospicua partecipazione da parte di tutte le componenti coinvolte, in modo da poter ancora una volta dare vita ad un dibattito serio e costruttivo che possa portare ad una vera coesione tra le parti, nonché ad un reale contributo in termini di proposte per la salvaguardia dell’Ospedale della Locride

Questo post é stato letto 23520 volte!

Author: Maristella Costarella

autore e collaboratore di ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *