Locri, il Comune si dota del Piano della Performance 2014-2016

Questo post é stato letto 28010 volte!

Il Comune di Locri si dota del Piano della Performance 2014 – 2016, un documento previsto dal “Decreto Brunetta” che individua gli indirizzi e gli obiettivi strategici e operativi degli Enti Pubblici affinché sia successivamente reso misurabile il loro livello di raggiungimento. Lo scopo è quello di definire un sistema di valutazione delle strutture e dei dipendenti per assicurare elevati standard qualitativi ed economici del servizio, attraverso la valorizzazione dei risultati e della performance organizzativa e individuale. Questo sistema di misurazione e valutazione indica procedure, azioni e atti che devono essere adottati e con quale tempistica.

Il Piano della Performance 2014 – 2016 è stato approvato dalla Giunta e pubblicato sul sito Internet istituzionale per assicurarne la divulgazione.

Il Piano della Performance è una componente del Sistema di Gestione della Performance che vede coinvolti gli organi di indirizzo politico e di gestione dell’Ente, Consiglio e Giunta, la dirigenza e il personale. La valutazione viene affidata a un organismo esterno, l’Oiv, Organismo indipendente di valutazione, che, sulla base dei dati resi disponibili dal sistema di misurazione, dovrà in seguito accertare l’effettivo livello di raggiungimento degli obiettivi dichiarati nel Piano della Performance. Nello specifico, si tratta di uno strumento per migliorare il coordinamento tra le diverse funzioni e strutture organizzative; rendere più efficaci i meccanismi di comunicazione interna ed esterna; individuare e incorporare le attese dei portatori di interesse; favorire un’effettiva trasparenza e tracciabilità dell’azione amministrativa.

Dopo l’avvio, una volta a regime, il Piano sarà elaborato contestualmente alla predisposizione della Relazione Previsionale e Programmatica, per quanto riguarda gli aspetti strategici, al preventivo economico e al budget direzionale per ciò che attiene gli aspetti operativi ed economici.

Il nucleo centrale del Piano è rappresentato dall’albero della performance, una mappa logica che inquadra i legami tra mandato istituzionale, missione, aree strategiche, obiettivi strategici e piani operativi. Ognuna delle aree strategiche, a cui è stato collegato un outcome, cioè un risultato atteso, si compone di più obiettivi strategici a loro volta articolati in obiettivi operativi. Quelli strategici sono obiettivi di particolare rilevanza, dunque non facilmente modificabili nel breve periodo, programmati su base triennale e aggiornati annualmente sulla base delle priorità politiche dell’amministrazione. Agli obiettivi strategici sono associati uno o più indicatori ed elencate sinteticamente le risorse finanziarie destinate al raggiungimento di ogni singolo obiettivo. Ogni obiettivo strategico è a sua volta articolato in obiettivi operativi che riguardano il breve periodo, un anno, un semestre, per cui definire azioni, tempi e responsabilità connessi al loro raggiungimento.

Questo post é stato letto 28010 volte!

Author: Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *