Gioia Tauro (RC), Guerrisi scrive al prefetto di Reggio Calabria per l’annullamento da parte del Sindaco della Conferenza dei capi gruppo

Questo post é stato letto 20390 volte!

Riceviamo e pubblichiamo:

Eccellenza,

la presente per comunicare ed informare la S|V Illl.ma di gravissime violazioni poste in essere dal Sindaco della Città di Gioia Tauro  Avv. Renato Bellofiore ed in particolare a quanto successo a margine  della riunione della conferenza dei capi gruppo ritualmente convocata dal Presidente del Consiglio Sig. Cento Domenico, per il giorno 27/08/2012 a seguito della richiesta della minoranza Consiliare di  richiesta di Convocazione di un Consiglio Comunle urgente avente come tematica “Situazione generale delle condizioni dello Stadio Polivalente” in vista dell’avvio della imminente stagione Calcistica, atteso che la struttura di che trattasi presenta  gravi carenze  infrastrutturali e di sicurezza e di manutenzione e per la salvaguardia della salute pubblica.

In data 07/08/2012 la minoranza Consiliare come da allegata nota chiede che venga convocato in via urgente un Consiglio Comunale per trattare la tematica di cui sopra.

In data   22/08/2012 i gruppi Consiliari  richiedenti ricevono una nota da parte del Presidente del Consiglio Comunale Signor Cento Domenico, nella quale esprimeva valutazioni di tipo personale, o meglio di opportunità, in quanto secondo il suo parere, la richiesta della Convocazione del Consiglio Comunale poteva ritenersi superata in quanto l’amministrazione  Comunale, nella persona del Sindaco,aveva provveduto ad affidare ad una società sportiva per la durata di anni 1(uno) lo stadio Polivalente di Contrada lacchi.

Evidentemente il Presidente del Consiglio e’ stato tratto in errore o meglio non ha letto attentamente la richiesta  formulata dai Consiglieri di minoranza, tant’e’ che il  tema oggetto del Consiglio Comunale richiesto, non indica alcun affidamento ne tanto meno richieste di affidamento.

Che il Sindaco e’ la sua amministrazione non leggano gli atti e’ ormai cosa nota, basti pensare al fatto che la  missiva  prot. n. 21149 del 28/08/2012 inviata a sua Ecc.za riporta il nome del suo predecessore Dott. Varratta, il che’ la dice lunga sul rispetto delle Istituzioni e sul modo di concepire la cosa pubblica.

In pari data  in  risposta alla nota chiedo al Signor Presidente del Consiglio di astenersi da qualsivoglia valutazione di tipo personale e’ lo invito a Convocare immediatamente il Consiglio Comunale nei tempi e nei modi previsti.

In data 25/08/2012 ricevo la Convocazione della Conferenza dei Capi gruppo,  per il giorno 27/08/2012 , mi accorgo, che la firma posta in calce , non era quella solitamente apposta dal Presidente, e per sincerarmi, giorno 27/08/2012 in mattinata lo raggiungo telefonicamente, onestamente mi conferma, che la firma in effetti era stata posta ed inviata scannerizata ad un indirizzo elettronico del Comune, in quanto si trovava fuori sede, mi invitata a presiedere io stesso la riunione dei capi gruppo fissata per leore 17,00.

Nella stessa data alle ore 12,30 circa il Centralinista del Comune chiama i Capigruppo Consiliari li invita a spostare alle ore 19 ,00 la riunione in quanto il Sindaco era impedito  a presenziare.

Alle ore 19, 00 risultavano  presenti. oltre al Segretario e al Dr. Martello, i Consiglieri Comunali,  Ranieri Salvatore Gruppo Pdl, Zagarella Nicola Gruppo Città Vivibile , Laurendi Giovanni Lista Bellofiore, Dalbis Donato Lista Di Pietro, il sottoscritto Lista Sud.

Si aprono i lavori, all’interno della Sala riservata alla riunione,  entrano, senza averne titolo il Vice Sindaco Jacopo Rizzo, il Consigliere di maggioranza Longobucco, dopo una discussione animata li invito a lasciare subito l’aula.

Il Capogruppo della Lista Bellofiore, Signor Laurendi, in evidente difficolta numerica, era il solo presente della maggioranza, chiede la parola , ed invita il sottoscritto a rinviare la conferenza dei capi gruppo, la richiesta e’ stata messa ai voti  , anche perche’ , il 27/08/2012 , rappresentava il 20 giorno utile , entro il quale bisognava come da regolamento fissare la data del Consiglio Comunale.

Voti contrari 2(Vicepresidente compreso), favorevoli 2, astenuti 1.

Viene cosi fissato il Consiglio Comunale per il giorno 31/08/2012 ore 17,oo in modo da permettere ai cittadini di assistere al Consiglio Comunale su un tema tanto caro alla Città.

Chiedo altresi se vi fossero eventuuali altri punti all’ordine del giorno, intravedo il Vice Sindaco Rizzo,che invita il ‘unico Consigliere di Maggionaza presente ad abbandonare i lavori.

Non ricevendo nessuna    comunicazione da alcuno per l’inserimento di altri punti all’ordine del giorno , dichiaro chiusa la seduta.

In data 28 /08/2012 prot. n. 21152 ricevo una nuova Convocazione della Conferenza dei capi gruppo.

E’ evidente che tutto cio’ fa venir meno le regole fondamentali ed  elementari della buona amministrazione che deve essere sempre improntata sulla trasparenza dell’azione amministrativa, regole sovvertite dai comportamente irriguardosi di un Sindaco verso la minoranza Consiliare, che non e’ riuscito a creare il clima necessario affinche’ vi sia un confronto civile tra maggioranza e minoranza.

                                                                       Guerrisi Angelo

                                                           Vice Presidente del Consiglio Comunale

Questo post é stato letto 20390 volte!

Author: Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *