Gioia Tauro (RC), fece esplodere sexy shop, arrestato

polizia

Questo post é stato letto 30950 volte!

polizia

Alle prime ore di stamane, il Commissariato di P.S. di Gioia Tauro (RC) ha rintracciato ed arrestato Salvatore Infantino, nato a Gioia Tauro (RC) il 2.01.1987, con precedenti.

Il giovane è stato ritenuto responsabile del reato di porto e detenzione illegale di un ordigno esplosivo, considerato arma da guerra e di danneggiamento aggravato mediante il citato ordigno dell’esercizio commerciale denominato “Vedova Nera Sexy Shop”, sito in Gioia Tauro, via Regina Elena, 21, appena aperto da un mese, avvenuto il 28.04.2013, di un imprenditore locale, amministratore di una società, titolare di distributori automatici, con articoli da sexy shop.

Gli investigatori della Polizia di Stato sono risaliti al giovane grazie all’acquistizione di un filmato contenente i momenti salienti della pericolosa esplosione, dal quale sono state estrapolate le foto dell’autore di tale grave delitto nelle fasi cruciali dell’accensione dell’ordigno esplosivo, definito ordigno micidiale con effetti esplosivi, ad alto potenziale, che ha distrutto in toto il locale, tre distributori automatici di articoli dell’attività, danneggiando la struttura, rendendo inagibile il fabbricato, rimasto poi definitivamente chiuso, nonché alcune autovetture parcheggiate nei pressi, deteriorando anche un immobile adiacente.

[vsw id=”RknBGUnYuZQ” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”yes”]

L’arrestato è stato ristretto nella Casa Circondariale di Palmi (RC), a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Infine, nel contesto dell’operazione, sono state eseguite diverse perquisizioni a carico di esponenti della criminalità locale.

Questo post é stato letto 30950 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *