Feroleto (Cz), concluso premio letterario “Ferula d’Oro”

Feroleto (Cz), concluso premio letterario “Ferula d’Oro”

di Don Pino Latelli

Tantissimi i personaggi del mondo culturale calabrese presenti alla cerimonia di premiazione della quarta edizione del Premio letterario “Ferula d’Oro” svoltosi a Feroleto Antico nel salone dell’antico Palazzo Cosentini alla presenza di un numeroso pubblico tra cui il sindaco di Feroleto Antico Pietro Fazio, Vincenzo Ciconte, consigliere regionale ed il sindaco di Seminara Giovanni Piccolo. Il premio, fondato in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia da Franco ed Ennio Falvo, ha riscosso uno strepitoso successo sia di critica che consensi testimoniati dalla numerosa partecipazione di scrittori che con le loro opere hanno contribuito a diffondere un patrimonio artistico-letterario calabrese atto a far conoscere e a valorizzare grandi e piccole realtà della Calabria inedite o poco conosciute, specie, dalle nuove generazioni. La qualificata giuria, composta dal giornalista Franco Falvo, dalla professoressa Lina Latelli Nucifero e dalle scrittrici Sina Mazzei e Tecla Palmieri, ha attribuito il primo premio allo scrittore Vittorio Cappelli per “Emigranti, Moschetti e Podestà” Editore Il Coscile , il secondo a Teodoro Scamardì per “Viaggiatori tedeschi in Calabria” Rubettino Editore e il terzo a Maria Concetta Preta per “Il Municipium di Vibo Valentia” Editore Mapograf .

Molti libri sulla Calabria, tanti autori, spesso conosciuti fuori dai confini regionali ma snobbati dalla stessa Calabria, hanno ricevuto un giusto riconoscimento per il lavoro svolto. La giuria ha assegnato un premio speciale al dottor Vincenzo Antonio Ciconte, neopresidente al Consiglio regionale per «l’impegno profuso nell’innovazione tecnologica nel campo medico». Altri premi speciali sono stati consegnati a Gregorio Corigliano per “ I diari di mio padre” Pellegrini Editore; Paolo Giura per il programma televisivo “La mappa dei piaceri”; Nadia Donato: Premio alla carriera, professionista dell’informazione calabrese televisiva; Luigia De Francesco per “ Lo spopolamento dei centri storici”-Ma.Per. Editrice; Antonio Gagliardi per “ Voci e memorie di Miglierina- Massimo Iannicelli Editore; Franco Esposito per “ Cercando se stessi” – Ed. Papriat; Antonio Paolillo per “Quello che ogni filadelfiese dovrebbe sapere”- Editore Papriat; Un premio speciale è andato al sindaco di Seminara, Giovanni Piccolo, per aver amministrato un piccolo paese creando le condizioni per rispolverare il passato attraverso le sue attività artigiane. Attribuita una pergamena speciale a Sara Chirico, artista venticinquenne di Pianopoli.

Assegnati attestati di distinzione e di elogio a Maria Zaffina, Filippo D’Andrea, Antonio Marghella, alla Casa editrice Il Coscile, a Gianfranco Confessore (per la direzione artistica della rivista scientifico-culturale “Stringhe” dell’Università della Calabria); al tenore Francesco De Leo e al soprano Dalida De Leo per aver esportato la musica italiana in America e in Europa. Infine menzione d’onore per Tonino Spena, Antonio Ballarati, Vincenzo Maria Mattanò, Rolando Perri, Antonio Pannicelli e Paolo Damiano Francese.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!