Domenica delle Palme, Le Muse alla Messa degli Artisti

Domenica delle Palme, Le Muse alla Messa degli Artisti

Come da tradizione per il settimo anno consecutivo, l’Associazione culturale “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere”di Reggio Calabria ha organizzato grazie alla fattiva accoglienza di Mons. Giorgio Costantino parroco della Chiesa di Santa Maria del Divin Soccorso di Reggio Calabria, la “Messa degli Artisti” in occasione della domenica delle Palme.

“Un momento di condivisione e di partecipazione attiva, quello che stiamo organizzando per domenica prossima, -dichiara il presidente Muse Giuseppe Livoti, poiché hanno risposto ed aderito all’invito con grande spirito di coesione e partecipazione le presidenti della Fidapa di Reggio Calabria Bruna Siviglia, della Fidapa di Villa San Giovanni Stefania Basile, della Fidapa di Melito Porto Salvo Giulia Carerj e dell’Adisco Calabria Franca Arena Tuccio.

Riuniremo i nostri soci, le loro forze intellettuali, all’insegna di un evento condiviso, che possa servire anche a riflettere e a meditare dopo un anno di intensa programmazione culturale.

Ognuno di noi si differenzia per la propria programmazione e per i propri ruoli ed in questa differenza ci sta la completezza del ruolo dell’Associazionismo della città di Reggio Calabria.
Ogni organizzazione, così, domenica sarà parte attiva nella celebrazione eucaristica coinvolgendo tutti dal canto con il Coro diretto dal Maestro Enza Cuzzola, all’offertorio, alla meditazione, ad un momento che trova nella – Domenica delle Palme – quella cultura come atto di fede che anche i sodalizi culturali e non solo,dovrebbero ogni tanto far emergere in maniera chiara e decisa, in celebrazioni come queste”.

Papa Francesco, afferma che“…il tempo della Quaresima è stato occasione propizia per tutti noi per compiere un cammino di conversione, confrontandoci sinceramente con il Vangelo” ed in occasione della Santa Pasqua, Gesù respinge tutte le tentazioni e ribadisce la volontà di seguire la via dal Padre, di non scendere a compromessi con il diavolo tentatore come invece aveva fatto Eva.

Il Papa fa poi riferimento ad alcuni passaggi delle Sacre Scritture: “Ricorda inoltre che sta scritto anche: ‘Non metterai alla prova il Signore Dio tuo’, perché la strada della fede passa anche attraverso il buio, il dubbio, e si nutre di pazienza e di attesa perseverante. Gesù ricorda infine che sta scritto: ‘Il Signore, Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto’, ossia, dobbiamo disfarci degli idoli, delle cose vane, e costruire la nostra vita sull’essenziale”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!