Confisca di beni a Roccella Jonica per un valore di 12 mln

Confisca di beni a Roccella Jonica per un valore di 12 mln

Confisca di beni a Roccella Jonica. Dopo il sequestro avvenuto nel 2016, è scattata ieri la confisca dei beni. Riconducibili ad un noto imprenditore di Roccella Jonica.

Confisca di beni a Roccella

Ieri, i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno dato esecuzione al decreto di confisca di beni mobili ed immobili. I beni sono riconducibili al patrimonio di un noto imprenditore edile del luogo. L’uomo è ritenuto contiguo alla ‘ndrangheta. Il valore dei beni confiscati ammonterebbe a circa 12 milioni di euro.

Il soggetto è coinvolto nell’operazione “Crimine”. In passato avrebbe in concorso con altri, commesso atti illeciti destinati al controllo ed al condizionamento dei lavori relativi all’esecuzione dell’appalto per la realizzazione di un tratto della SS 106. Più precisamente nel tratto che ricade nel comune di Marina di Gioiosa Jonica. Seguendo dunque la logica spartitoria dettata dagli equilibri mafiosi che esistono nel territorio in cui era posto il cantiere.

Il provvedimento ablatorio è il risultato di una proposta avanzata dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia. Sulla scorta delle risultanze investigative patrimoniali dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Reggio Calabria. Le indagini hanno pertanto consentito di portare alla luce gli illeciti accumuli patrimoniali dell’imprenditore.

I dettagli:

La confisca di beni a Roccella Jonica, nel dettaglio, ha riguardato i seguenti beni, riconducibili sia all’uomo che al suo nucleo familiare.

Si tratta di una villa di ben 11 vani con garage a Roccella Jonica. Confiscati anche quattro terreni che si trovano nell’agro del Comune di Roccella Jonica. Ed inoltre tre società operanti nel settore dell’edilizia. Ed ancora tre veicoli industriali ed un motociclo. Sono stati oggetto di confisca anche svariati rapporti bancari. Tra cui titoli, obbligazionari, polizze assicurative. Riconducibili quindi, ai destinatari del provvedimento.

Tutti i beni saranno immessi nella disponibilità dell’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.

Multimag Comments

We love comments

1 Comment