Comitato Alto Tirreno, riunione a Palazzo Sant’Ippolito (Gioia Tauro)

Comitato Alto Tirreno, riunione a Palazzo Sant’Ippolito (Gioia Tauro)

A seguito delle diverse problematiche ed istanze rivolte dal Sindaco di Gioia Tauro Renato Bellofiore nel corso dei recenti incontri in Prefettura, presieduta dal Vice Prefetto dott.ssa Patrizia Adorno, si è tenuta nella mattinata di oggi, nel Palazzo di Città Sant’Ippolito, la riunione dell’Osservatorio per la Sicurezza del Comitato “Alto Tirreno”, convocata con apposita nota prefettizia.

Alla adunanza, oltre al suddetto Vice Prefetto Adorno ed al Sindaco Bellofiore, sono intervenuti  il Dott. Giuseppe Gullì – V.Q.A.F. del Corpo Forestale dello Stato, il Cap. Ivan Boracchia – Comandante Compagnia CC. Di Gioia Tauro, il Cap. Luca Barbara – Comandante Compagnia G. di F. di Gioia Tauro, il Vice Questore Aggiunto Dr. Francesco Rattà – dirigente del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro ed il Comm. C. Dott. Fabio Amore – Funzionario addetto Comm. P.S. Gioia Tauro, il Ten. Zavettieri dell’Ufficio di Polizia Provinciale di Reggio Calabria, il consigliere di minoranza del Comune di Gioia Tauro, dott. Vincenzo Ruggiero, il Dott. Vincenzo Prenestini e la dott.ssa Giovanna La Terra, rispettivamente Segretario Generale e Dirigente del Comando di P.M. del Comune di Gioia Tauro.

Nella sua relazione il Sindaco Renato Bellofiore nel far emergere le criticità e nel porre l’accento sulle emergenze del territorio ha evidenziando che la politica dei diversi  amministratori comunali che si sono succeduti negli anni non ha prestato l’attenzione dovuta alla problematica di cui si tratta, di fatto contribuendo al verificarsi dell’attuale stato di cose e privando Gioia Tauro di un efficiente servizio di vigilanza e controllo del territorio da parte della Polizia Municipale.

Nel corso della riunione Bellofiore ha chiesto a tutte le forze dell’ordine presenti un maggiore controllo del territorio che sia idoneo a prevenire la commissione di fatti di reato e di comportamenti in spregio alle vigenti leggi, una maggiore e più visibile e fattiva presenza delle Forze dell’Ordine, a tutela della città, dei cittadini e di questa amministrazione, che, nonostante le innumerevoli difficoltà e resistenze quotidianamente riscontrate, intende proseguire con tenacia lungo il percorso di legalità e trasparenza intrapreso, con l’obiettivo di lavorare per la rinascita socio-culturale di questa importante Città.

Successivamente, a fronte delle criticità relazionate in fase di apertura dal Sindaco di Gioia Tauro Bellofiore, si è avviata una articolata discussione intesa a creare un percorso di collaborazione tra le istituzioni e le Forze dell’Ordine presenti sul territorio cittadino, onde garantire condizioni di migliore vivibilità e sicurezza ed intraprendere un percorso virtuoso di educazione alla legalità nella Città di Gioia Tauro.

Si è giunti così alla condivisione di forme di collaborazione tra le FF.OO., anche attraverso un coinvolgimento, per determinate materie, del personale in forza al locale Comando di P.M., onde agire anche al fine di restituire al medesimo quell’autorevolezza persa nel tempo.

In via di sintesi, si è addivenuti a soluzioni condivise inerenti al potenziamento di una serie di controlli sul territorio cittadino che verranno attivati sin dai prossimi giorni.

Grande soddisfazione per l’esito dei lavori, conclusisi nello spazio della stessa mattinata, è stata espressa dal Sindaco Renato Bellofiore, che ha sottolineato positivamente l’impegno e la disponibilità riscontrati in primis dal Prefetto di Reggio Calabria, S.E. Dr. Luigi Varratta, e dai suoi collaboratori,  oltre che dai rappresentanti di vertice delle FF.OO partecipanti alla riunione, cui deve darsi atto di un fattivo contributo per la soluzione delle problematiche trattate nell’interesse pubblico della Città del primo porto del Mediterraneo.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!