Chorio di San Lorenzo (Rc), il Resto del Mondo ha vinto il 22° Torneo “Giovani Promettenti”

Chorio di San Lorenzo (Rc), il Resto del Mondo ha vinto il 22° Torneo “Giovani Promettenti”

resto del mondo vince il 22 torneo

Il mese di settembre ha sancito la conclusione del clima calcistico giovanile choriese che regnava padrone dal lontano giugno.

Il 22° torneo di calcetto ”Giovani promettenti” è stato abbastanza conteso dalle diverse pretendenti in campo, ma ha anche rappresentato un modo divertente per i genitori di assistere i propri ragazzini. Per i giovani calciatori è stato un momento di crescita, dello stare insieme, un modo di coltivare valori morali e ideali come solidarietà, lealtà, amicizia in un ambiente sano e sereno.

Sono scese in campo rispettivamente: “Team Chorio calcio” di Mister Lillo Scaramozzino e del ds Antonino Serraino, “Valle del Tuccio” del presidente Giuseppe  Bertone, “Atletico Casselli” del ds Carmelo Maesano, e l’ “As Resto del Mondo” di Mister Giancarlo Nucera.

Ogni team ha dovuto disputare turni di qualificazione per affrontare, in base alle posizioni di classica, la diretta avversaria nelle semifinali. Quest’ultime sono costate care a capitan Paolo Romeo e soci e al gruppo di Bertone che si è vista sfumare la finale per un  goal di differenza. A sorpresa passa la compagnia di Giuseppe Russo a cercar di scardinare le mura nemiche del team choriese, compagine favorita alla vigilia. Molte persone  dalla gradinata hanno assistito alla gara intervenendo con caloroso tifo e incitamenti. Sul campo si è assistito ad un’altra storia. La coppia bagaladese Russo-Abdajadil viaggia bene e per Pontari sono guai dopo già 15 min di gioco. Proprio l’insospettabile Domenico Falcomatà, su complicità del portiere locale, punisce il trio Scaramozzino-Nucera-Gurnari con tre reti micidiali. Si prevedeva una punizione esemplare da  parte di Matteo S. e Massimo Nucera nei confronti del fratello Lucio, ma cosi non è stato.

Al team choriese alla fine rimane il rammarico di aver buttato via un’altra occasione di conquistare il torneo. La vittoria bussa alla porta di Giovanni Borruto e di Pietro Maesano con l’incontro che termina sul risultato di 4-2. Dopo la partita, grandi festeggiamenti per tutti con la consegna della coppa e le relative premiazioni.

Molti comunque si sono distinti sul piano calcistico come Gianfranco Romeo, eletto miglior giocatore grazie alle giocate deliziose, tecnica e classe da vendere; miglior portiere per Lucio Nucera mentre al giovanissimo Samuele Maesano è stato consegnato il premio miglior piccolino per il suo spirito agonistico e l’impegno dimostrato. Premio fair-play a Paolo Mangiola per la lealtà sportiva. Medaglia simpatia a Daniele Serraino mentre è stata sottolineata la prestazione di Andrea Chinnì, autore di due importanti goal. Titolo di veterano, e conseguente medaglia a Bertone mentre Nicola Falcomatà è stato premiato per il goal più bello siglato in finale. In netto miglioramento Andrea Maesano, dotato di grande grinta, lealtà sportiva e sacrificio alla squadra. Record di cartellini rossi (ben 4) per Leonardo Maesano.

Al termine della gara il piccolo dirigente del team Chorio, Giuseppe Nucera, afferma: ”Siamo stati i padroni del campo per tutto il torneo,purtroppo non ci aspettavamo che il nostro portiere commettesse errori del genere  in finale regalando 2 goal al nemico. Forse avrei parato di più io viste le circostanze”. Per concludere abbiamo intervistato anche il piccolo Federico Serraino (campione Uscente):” non ho dato il massimo per via di un’influenza che mi ha tenuto a casa 3 giorni. Ci rifaremo il prossimo anno con mio cugino Massimo”.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!