Reggio Calabria, brevi di cronaca del 15 settembre 2014

carabinieri

Questo post é stato letto 50060 volte!

GROTTERIA: DETENEVA IN CAMERA DA LETTO UNA PISTOLA CON IL COLPO IN CANNA PRONTA ALL’USO. DENUNCIATO DAI CARABINIERI UN 87ENNE

Ieri, a Grotteria, i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito a piede libero un pensionato 87enne del posto per omessa custodia di armi. L’uomo, appassionato di fucili e pistole, a seguito di un controllo di routine di cui sono destinatari tutti i possessori di armi legalmente detenute, è risultato “custodire” impropriamente una pistola semiautomatica cal. 6,35 – in ottime condizioni – con 6 cartucce dello stesso calibro nel serbatoio.

In particolare, l’arma è stata rinvenuta nella camera da letto dell’abitazione del denunciato, in un cassetto del suo comodino, con caricatore inserito e colpo in canna. Immediatamente il tutto è stato sequestrato dagli operanti, i quali, nel medesimo contesto, hanno ritirato precauzionalmente un fucile semiautomatico cal. 20 e un fucile doppietta cal. 12, un revolver a 5 colpi cal. 32, nonché altre 129 cartucce di vario calibro.

BOVALINO: SORPRESI MENTRE RUBANO UN CASSONETTO PER I RIFIUTI. DENUNCIATI DUE PREGIUDICATI DAI CARABINIERI

Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di San Luca hanno deferito in stato di libertà per furto aggravato due pregiudicati nullafacenti di Ardore, 29enne l’uno, 24enne l’altro, sorpresi mentre in Bovalino – Contrada Bosco Sant’Ippolito IV trav.sa, stavano caricando un cassonetto in ferro per la raccolta dei rifiuti solidi urbani di quel Comune, del valore di 500 €uro, a bordo di un motocarro di proprietà di un loro conoscente, già contenente circa 150 kg di materiale ferroso vario (sulla cui provenienza sono in corso accertamenti), sottoposto a sequestro unitamente al cennato mezzo.

AGNANA CALABRA E MARINA DI GIOIOSA JONICA: ALTRE 3 PERSONE DENUNCIATE DAI CARABINIERI ALLA GUIDA DI MEZZI SENZA AVER MAI CONSEGUITO LA PATENTE

Ieri, i Carabinieri della Stazione di Agnana Calabra hanno deferito in stato di libertà due cittadini romeni, entrambi disoccupati, uno 41enne, l’altro 32enne, poiché, in due distinte occasioni, sono stati sorpresi alla guida di ciclomotori (tra l’altro, il mezzo, privi di targa e copertura assicurativa) pur non essendo in possesso del prescritto documento di guida perché mai conseguiti.

Al termine degli accertamenti e formalità di rito, i due mezzi sono stati sottoposti a sequestro e affidati in custodia a una ditta convenzionata. Analoga sorte è toccata a una 23enne di Marina di Gioiosa Jonica, sorpresa ieri sera dai Carabinieri del NOR-Aliquota Radiomobile della Compagnia di Roccella Jonica alla guida di un’utilitaria, di proprietà di un 38enne di Siderno, pur non essendo in possesso del documento di guida, poiché mai conseguito. Anche in questo caso il mezzo, pure sprovvisto di copertura assicurativa, è stato sottoposto a sequestro ed affidato in custodia giudiziale.

MARINA DI GIOIOSA JONICA: SORVEGLIATO SPECIALE SORPRESO ALLA GUIDA DI UNA MOTO. DENUNCIATO DAI CARABINIERI

Ieri sera, a Marina di Gioiosa Jonica, i Carabinieri del NOR – Aliquota Radiomobile della Compagnia di Roccella Jonica hanno deferito in stato di libertà per violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale un 49enne del luogo, disoccupato, in atto sottoposto alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno (e pertanto impossibilitato a guidare alcun mezzo per espresso divieto della legge).

In particolare, l’uomo è stato intercettato alla guida di un motociclo di un suo conoscente sprovvisto di casco, patente di guida, carta di circolazione e carta precettiva dei sorvegliati speciali al seguito. Il mezzo, che già non poteva circolare perché in precedenza sottoposto a fermo amministrativo e privo di copertura assicurativa, è stato sequestrato e affidato in custodia giudiziale a una ditta convenzionata.

PALIZZI SUPERIORE – LOC. COLAIELLO (RC): RINVENIMENTO DI UNA PIANTAGIONE DI CANAPA INDIANA

Ieri mattina, anche i Carabinieri della Stazione di Palizzi Superiore, unitamente a personale dello Squadrone Eliportato “Cacciatori di Calabria”, hanno individuato e successivamente estirpato e distrutto con il fuoco una piantagione di canapa indica, sita in una piazzola di quella località Colaiello, composta da 40 esemplari alti fino a 2.5 metri.

Sono in corso accertamenti e riscontri per individuare chi si interessasse dell’irrigazione e della coltivazione illecita di tale stupefacente. Solo pochi giorni fa, il 9 settembre scorso, nella contigua Contrada Cassari (dista 400 metri più a valle), i Carabinieri delle Stazioni di Palizzi Marina e Palizzi Superiore, in collaborazione con militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” e di unità cinofile per la ricerca di droga e armi del Gruppo Operativo Calabria di Vibo Valentia, avevano tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione abusiva di armi clandestine e produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope un incensurato 57enne, nel cui ovile e nelle immediate adiacenze i Carabinieri avevano rinvenuto 220 cartucce per fucile e pistola, una pistola cal.6.35 con 2 caricatori di cui uno con 7 proiettili inseriti, una pistola cal. 7.65 con due caricatori di cui uno con 6 proiettili inseriti – entrambe con matricola abrasa – un fucile cal.12, marca “Breda”, anch’esso con matricola abrasa, 2 fucili a retrocarica, privi di matricola, 384 grammi di polvere da sparo, 746 grammi di marjuana essiccata e un bilancino digitale di precisione.

Questo post é stato letto 50060 volte!

Author: redazione.news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *