Brevi di cronaca da Reggio Calabria e Provincia

Brevi di cronaca da Reggio Calabria e Provincia

carabinieri

Locri (RC)– I Carabinieri della Compagnia – N.O.R.M. – Aliquota Radiomobile – di Locri (RC), e la Stazione di Locri, a conclusione di un mirato servizio svolto per contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza, nei pressi dei locali pubblici e in prossimità delle principali arterie stradali hanno deferito in stato di libertà: F.A., 24 anni e C.V., 21 anni, in quanto ritenuti responsabili del reato di guida in stato di ebbrezza.

Gioiosa Jonica– I Carabinieri della Stazione di Gioiosa Jonica, hanno tratto in arresto in fragranza di reato T.G., 19 anni. Seguito da una perquisizione personale ha cercato inutilmente di disfarsi di una bustina sigillata contenente 11 grammi di sostanza stupefacente del tipo Mescalina gettandola a terra. La bustina è stata raccolta dai militari e posta sotto sequestro. Inoltre è stato denunciato in Stato di Libertà F.R., 21 anni.

Reggio Calabria– I Carabinieri della Stazione RC – Modena, hanno deferito in Stato di Libertà A.M., 37 anni, resosi responsabile di reati di truffa e sostituzione di persona. L’uomo durante un soggiorno presso l’Hotel A., si era spacciato per un carabiniere sommozzatore in missione. Seguito da perquisizione, è stato trovato in possesso di una pistola giocattolo detenuta all’interno della cassaforte nella stanza. Ulteriori accertamenti hanno verificato che aveva pernottato presso B&B “A.D.” allontanandosi senza pagare.

Sempre a Reggio Calabria, ignoti, mediante effrazione porta ingresso, si sono introdotti all’interno dell’abitazione di proprietà di B.F., e hanno asportato le armi e munizioni, legalmente detenuti all’interno dell’armadio blindato chiuso a chiave: Fucile marca Fabarm cal. 12; Fucile marca Beretta cal. 9, mod. 84/f; pistola ad aria compressa; n.50 cartucce cal.9 corto; n.10 cartucce cal. 12.

Gioia Tauro (RC)– Ignoti mediante effrazione della porta, si sono introdotti all’interno della sala giochi di proprietà P.R., anni 32, e si sono impossessati del denaro contante.

Cinquefrondi (RC)– Ignoti hanno incendiato l’autovettura Fiat Uno, di proprietà C.P., 41 anni.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!