A Locri svolto incontro nell’ambito del Programma “Europe for Citizens” Azione 1 Misura 1.1

A Locri svolto incontro nell’ambito del Programma “Europe for Citizens” Azione 1 Misura 1.1

Liòlis e Varacalli durante alcuni momenti dell’incontro nella Sala del Consiglio Comunale di Lokroi

Dal 6 al 12 settembre scorsi a Lokroi (Lokri), nell’unità periferica (l’equivalente della provincia in Italia, ndr) di Ftiotide (Grecia Centrale), si è tenuto un incontro tra cittadini e amministratori nell’ambito del Programma “Europe for Citizens” Azione 1 Misura 1.1, promosso e cofinanziato dalla Direzione Istruzione e Cultura della Commissione Europea, ed organizzato in partenariato dalle amministrazioni comunali di Gerace e di Lokroi.

Con l’entrata in vigore – il 1° gennaio 2011 – della riforma amministrativa detta Piano Kallikratis, i comuni di Atalanti (10.000 abitanti circa), Dafnousia (4.300 abitanti), Malesina (5.400 abitanti) e Opountia (4.500 abitanti) hanno dato vita al Comune di Lokroi, il cui Sindaco è Nìcos Liòlis. Ognuna delle quattro precedenti municipalità confluite in quella di Lokroi esprime all’interno della stessa amministrazione un vicesindaco e due consiglieri.

Il legame storico e dunque culturale tra Lokroi, Gerace e la Locride parte da molto lontano: da Lokroi Opunzion (ossia “degli Opunzi”) partirono infatti i fondatori della colonia greca Locri Epizefiri, in seguito a loro volta trasferitisi nell’Aghìa Kyriakì, l’odierna Gerace; agli inizi del secolo scorso, com’è noto, alcuni abitanti di Gerace e, nello specifico, alcune facoltose famiglie diedero vita all’insediamento abitativo e produttivo di Gerace Marina, nel 1934 divenuto comune a sé con il nome di Locri.

L’intento che ha mosso l’attuale Amministrazione Comunale di Gerace, guidata dal Sindaco Giuseppe Varacalli, nell’ideazione e realizzazione del progetto in partenariato con la città di Lokroi – e quindi grazie alla proficua collaborazione tra i rispettivi uffici comunali –, è stato quello di rinverdire e rinsaldare il profondo legame che, su profili diversi, unisce le due città e, più in generale, la Locride greca e quella italiana.

«Le comuni radici storiche e culturali, ma anche le simili peculiarità produttive, economiche e sociali – afferma il primo cittadino di Gerace – fanno della Locride greca e di quella italiana-calabrese due territori che si trovano ad affrontare problematiche e sfide analoghe per superare le quali la reciproca collaborazione potrebbe essere particolarmente feconda». «Non va dimenticato infatti – prosegue Varacalli – che sia le politiche comunitarie che quelle del nostro Governo nazionale si muovono sempre più verso riforme amministrative che la Grecia e Lokroi hanno conosciuto e attuato grazie al Piano Kalliktratis: non è da escludere che in un prossimo futuro anche i comuni della nostra Locride, visti i tagli alle risorse, dovranno trovare soluzioni di aggregazione o fusione».

Nel 1998 Antonio Caracassis, uno studioso greco originario della zona di Lokroi, arrivò a Gerace con l’intento di creare una rete di rapporti tra la sua terra e quella locridea calabrese: fu in quell’occasione che avviò i rapporti con il Comune di Gerace e da lì mosse i primi passi l’idea che negli scorsi giorni ha permesso a una quarantina di geracesi di tutte le età – accompagnati da Aleka Verteramo, cittadina greca residente da molti anni a Siderno – di recarsi nella Locride greca per una serie di incontri con la popolazione e gli amministratori locali, e per apprezzarne le bellezze artistiche e paesaggistiche.

Durante uno di questi meeting la delegazione calabrese, guidata dal Sindaco Varacalli, è stata ricevuta dall’amministrazione comunale di Lokroi: la cooperazione territoriale sulla base gli interessi comuni per i quali ricorrere ai fondi garantiti dai programmi dell’Unione Europea, e lo sviluppo della competitività di entrambe le economie locali sono stati i temi al centro della discussione. Ne è scaturita una serie di progetti comuni, quali alcuni accordi per promuovere sia gli scambi culturali tra le scuole della Locride greca e quelli della Locride calabrese, sia i reciproci flussi turistici alimentati da cittadini di entrambe le aree, che, infine, gli scambi commerciali – soprattutto nel campo agro-alimentale – tra due territori accomunati da ricchezze e capacità ancora solo parzialmente espresse e che saranno al centro di futuri incontri e comuni iniziative. Quanto prima, infatti, il Sindaco Liòlis sarà ospite della città di Gerace e del Sindaco Varacalli, che per l’occasione intende coinvolgere altri centri e amministratori della Locride calabrese nel progetto di cooperazione con Lokroi.

Category Reggio Calabria

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!