Tripodi, ennesima risposta ai consiglieri del PdL

Tripodi, ennesima risposta ai consiglieri del PdL

michelangelo tripodi

Non contenti della cattiva figura rimediata con l’ignobile sequela di indegne falsità e di accuse diffamatorie presenti nella loro prima dichiarazione, i cinque consiglieri regionali del Pdl (Orsomarso, Caputo, Magarò, Grillo e Caputo) obbediscono ancora una volta ai comandi del loro capo-padrone Scopelliti, il quale evidentemente innervosito per le vicende inquietanti e scandalose che stanno emergendo al Comune di Reggio Calabria, a partire dallo scandalo della dirigente Fallara, pensa maldestramente di spostare l’attenzione dalle sue malefatte nella gestione del Comune di Reggio e della Regione Calabria, tentando di imbastire contro il sottoscritto una volgare, quanto inconsistente, azione calunniosa, denigratoria ed offensiva senza alcun argomento concreto.

Il loro ritorno sulla vicenda Fera e sul suo incarico nel gruppo tecnico per la redazione del QTR risulta addirittura patetico perché privo di qualsiasi seria motivazione e, quindi, chiaramente fazioso e inammissibile.
In merito ho già illustrato chiaramente la mia posizione e le tante battaglie che ho combattuto quando ero Assessore all’Urbanistica.
Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e non c’è peggior cieco di non vuol vedere.

Ripeto ci dicano costoro dove sta la colpa e qual è l’errore rispetto ad un incarico in gruppo di lavoro di esperti e cattedratici, e quindi non di servi sciocchi, per la redazione del QTR affidato nell’anno 2005, e sottolineo, ancora una volta, 2005.

Una cosa è certa, i cinque del Pdl, prima o poi dovranno rendere conto del loro strabismo che li porta a fare finta di non vedere che il sindaco di Corigliano del PdL Pasqualina Straface, indagata per gravissimi reati di mafia, siede ancora nel Consiglio di amministrazione della Sorical nominato, poco tempo fa, come, fra l’altro, ha denunciato in una dettagliata interrogazione parlamentare l’on. Angela Napoli; oppure come mai il loro collega consigliere regionale del Pdl, durante la campagna elettorale regionale, è stato intercettato presso la casa dei Pelle; ed ancora come  mai non dicono nulla sulle pesanti ed inquietanti vicende che riguardano direttamente assessori e consiglieri regionali della maggioranza di centrodestra; e ancora perché non parlano mai delle amicizie molto, ma molto, pericolose dei capi del PdL.
Mi fermo qui, per ora. Anche se si potrebbe continuare ancora e molto a lungo.
Ma, è chiaro, non mancheranno di certo le occasioni.

MICHELANGELO TRIPODI
Ex Assessore regionale all’Urbanistica

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!