Reggio Calabria, il PdCI su elezioni comunali e provinciali

Reggio Calabria, il PdCI su elezioni comunali e provinciali

pdci

pdci

Chi in questi giorni è arrivato in città avrà pensato di aver sbagliato svincolo autostradale o stazione ferroviaria oppure aeroporto e di essere arrivato a Napoli. La città è, infatti, da giorni, immersa, invasa da rifiuti. Montagne intere: tonnellate di immondizia in tutte le zone della città, nessuna esclusa, dal centro storico alla periferia. Si dice che il tutto è causato dal fatto che l’amministrazione comunale è in arretrato nei pagamenti dovuti agli impianti di compattamento per cui gli stabilimenti hanno rifiutato di ricevere i rifiuti che portavano i mezzi con la spazzatura del Comune di Reggio Calabria.

Eppure da tre anni i cittadini reggini sono costretti a pagare la TARSU raddoppiata e finanche triplicata. Così i lavoratori delle società miste (Leonia e Multiservizi in primis) sono senza stipendio da mesi; il Comune non rimborsa le anticipazioni ai dipendenti da parte dell’INPDAP. Le imprese edili scioperano davanti a Palazzo San Giorgio, le strade ed i servizi sono un colabrodo. Insomma, la città affonda. Stiamo vivendo, in tempo reale, la totale decomposizione e il palese fallimento del famigerato modello-Reggio che sta drammaticamente affondando nella melma clientelare e in un mare di debiti.

C’è bisogno, quindi, di voltare pagina: presto e subito. L’occasione potrà essere costituita dalle prossime elezioni amministrative.

Noi, abbiamo sempre – e reiteratamente – lavorato per l’unità della coalizione di centrosinistra. Abbiamo ritenuto, infatti, che l’unità del centrosinistra costituisce la condizione essenziale per convincere i cittadini che può esserci un’altra Reggio: più attenta ai bisogni dei cittadini e più capace di esprimere un progetto per il futuro e che questa Reggio può venire dal progetto che le forze unite del centrosinistra possono mettere in campo.

Purtroppo il cammino per raggiungere questo obiettivo si è dimostrato difficile e complesso.

Il PdCI, in questi mesi ha lavorato incessantemente per raggiungere l’obiettivo prioritario dell’unità del centrosinistra al Comune e alla Provincia di Reggio Calabria, contro i personalismi, le auto-candidature e i disegni improntati a perseguire meschini e puerili interessi di bottega.

Con questo spirito e con questo obiettivo abbiamo agito, anche in questi ultimi giorni, tentando di far prevalere sempre le ragioni dell’unità.

Adesso, però, siamo arrivati al momento conclusivo di questa vicenda. Non c’è più tempo per furbizie, tatticismi e piccolo cabotaggio. Siamo al dunque e non è assolutamente immaginabile portare ancora avanti questa situazione poiché, usando una metafora calcistica, siamo abbondantemente oltre i tempi supplementari.

Il centrosinistra reggino può ancora ritrovare la strada dell’unità. Per questo il Partito Democratico è chiamato, rapidamente, ad assumere finalmente iniziative risolutive capaci di sbloccare una situazione che, a questo punto, se non ci saranno novità positive e sostanziali, rischia di portare alla definitiva divisione e frammentazione del centrosinistra alle prossime elezioni amministrative, che noi non vogliamo e non auspichiamo.

Le scelte che si debbono assumere dovranno essere fondate sulla condivisione e sulla partecipazione per consentire a tutti  (partiti, movimenti, associazioni e società civile) di riconoscersi e di sentirsi rappresentati.

Inoltre, riteniamo che per conseguire una ricomposizione unitaria occorre anche non escludere possibili atti di generosità e passi indietro personali, finora mancati, che possano consentire di riaprire un confronto utile e costruttivo tra le forze del centrosinistra.

Rimane, pertanto, ancora valida la richiesta di azzeramento che insieme a IDV, SEL e VERDI avevamo presentato alle altre forze del Tavolo del centrosinistra.

Ovviamente, se ciò non avverrà e se il centrosinistra non si presenterà unito alle elezioni, allora il PdCI sarà costretto a fare le sue scelte.

In tal senso, consideriamo utile e positivo il percorso seguito da IDV, SEL e VERDI.

Auspichiamo che con questi partiti si potrà realizzare una forte intesa politica, programmatica ed elettorale per il Comune e la Provincia di Reggio Calabria, costruendo un blocco di sinistra alternativo al fallimentare e nefasto centrodestra.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments

1 Comment