Ennesimo premio per gli studenti del Mazzini di Locri

Questo post é stato letto 8220 volte!

PRIMO PREMIO PER IL LICEO “G. MAZZINI” DI LOCRI AL CONCORSO LETTERARIO “COMINCIA TUTTO DA UN SOGNO”

Nella serata del 14 giugno si è svolta presso l’Oratorio Salesiano di Bova Marina la premiazione del concorso artistico – letterario “Comincia tutto da un sogno”, indetto dall’Associazione culturale CGS Sales con il patrocinio della Fondazione “C. Marzano” Onlus per celebrare i 125 anni della presenza salesiana a Bova Marina e i 200 anni dal sogno profetico che don Giovanni Bosco fece all’età di nove anni e che gli preannunciò la sua missione: quella di aiutare ed educare i giovani.

Il concorso, rivolto a tutti i giovani del territorio e articolato in due sezioni, artistica e letteraria, ha visto una nutrita partecipazione da parte di bambini e ragazzi provenienti da diversi istituti scolastici. Ben 261 sono stati i prodotti realizzati, tra disegni ed elaborati, suddivisi in tre categorie e tutti incentrati su una tematica comune: dare voce ai propri sogni, alle proprie aspettative per il futuro e ai propri desideri da realizzare. Tutti i partecipanti hanno dimostrato una profonda sensibilità rispetto alla tematica proposta presentando opere di grande pregio e qualità artistica. 12 sono stati i ragazzi vincitori e 6 le menzioni d’onore attribuite dai giurati a seconda delle diverse categorie.

Per quanto riguarda la sezione letteraria per la categoria “Senior” il primo premio è stato assegnato a Rebecca Gatto, proveniente dalla classe I ALS del liceo linguistico “G. Mazzini” di Locri, il cui elaborato dal titolo “Verba volant, scripta manent” ha colpito i giurati perché “l’era digitale non sembra aver annullato nei ragazzi il desiderio di scrivere e realizzare i propri sogni attraverso la pratica della scrittura, oggi considerata superata”. Per l’autrice dell’elaborato il desiderio della scrittura diventa importante come elemento di comunicazione sociale, come necessità di esprimersi e di essere ascoltati, ma anche come mezzo per fuggire da una quotidianità considerata incolore. Il sogno di diventare scrittrice si accompagna in lei al desiderio di vedere la copia del proprio libro rilegata nelle vetrine delle librerie e alla gioia e alla leggerezza da trasmettere ai suoi futuri lettori.

All’alunna Rebecca Gatto vanno i complimenti delle docenti di lettere Maria Scordo e Giovanna Gangemi e del Dirigente Scolastico del liceo “Mazzini”, prof. Francesco Sacco.

Questo post é stato letto 8220 volte!

Author: Redazione Notizie