San Marco Argentano (CS) aderisce al progetto sui gruppi musicali per i 150 anni dell’Unità d’Italia

San Marco Argentano (CS) aderisce al progetto sui gruppi musicali per i 150 anni dell’Unità d’Italia

Logo Unità d'italia

Tre le formazioni artistiche di San Marco Argentano inserite nell’elenco dei gruppi musicali d’interesse comunale per i festeggiamenti dei 150 anni dell’Unità d’Italia, a seguito del consiglio comunale che si è tenuto ieri, avente come tema di fondo “La Musica Popolare e Amatoriale dal 1861 ad oggi”. Si tratta del Coro Polifonico “Jubilate Deo”, del Coro e Orchestra “Selvaggi” (che fanno capo all’istituto d’istruzione secondaria di primo e secondo grado di San Marco Argentano, ndr), e dell’associazione musicale “Leo Dance International”.

La lodevole iniziativa, per cui è stata appositamente indetta un’assise comunale straordinaria, è stata promossa su tutto il territorio nazionale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. I gruppi che hanno partecipato alla valutazione del consiglio comunale si caratterizzano per la loro meritoria attività culturale e di tradizione in favore delle generazioni più giovani, oltre alla partecipazione garantita e continua, offerta in occasione di manifestazioni e avvenimenti sociali, con esecuzioni che promuovono e rappresentano un’attività di tutela e custodia del patrimonio socio-culturale locale.

“Come amministrazione comunale siamo molto soddisfatti di aver aderito a questa importante iniziativa del ministro Sandro Bondi – si legge nella nota dell’ufficio stampa del Comune –, oltre ad essere riusciti a promuovere le nostre espressioni culturali e artistiche in direzione di un’opera meritoria che valorizza le tante vocazioni del nostro territorio, nonché la ricca tradizione locale che San Marco Argentano può vantare”. Un’altra possibilità offerta ai gruppi inseriti nell’elenco sarà quella di partecipare, nel prossimo mese di febbraio, ad una serie di manifestazioni organizzate dal Museo delle Arti e Tradizioni Popolari di Roma. Nell’occasione, i gruppi segnalati dai consigli comunali di tutta Italia, e che il Consiglio dei Ministri valuterà come aderenti al progetto, potranno promuoversi e far così apprezzare le importanti ricchezze territoriali e storiche del proprio territorio.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!