San Giovanni in Fiore (CS), l’Astrolabio pro Lilio a Giacobbo

San Giovanni in Fiore (CS), l’Astrolabio pro Lilio a Giacobbo

COZZA-GIACOBBO-140912 (1)

COZZA-GIACOBBO-140912 (1)

Dall’alchimia dei numeri e del tempo alle profezie del tempo spirituale, dagli ormai celebri “giorni rubati” ai simboli “precolombiani” posti sul portale dell’Abbazia. È sul percorso segnato dal mistero e dalle suggestioni che, da Cirò ha portato l’equipe di CALABRIA JONES a San Giovanni in Fiore, che l’orafo ciromarinese ha consegnato a Roberto GIACOBBO, ideatore della trasmissione VOYAGER, il suo ASTROLABIO pro LILIO.

GIACOBBO, guidato dall’assessore regionale alla cultura Mario CALIGIURI, ha seguito il progetto di educazione all’archeologia promosso dalla Regione Calabria, facendo tappa, tra le altre, sia nella Città di LILIO, riformatore del calendario gregoriano e dell’alchimista rinascimentale Giano LACINIO che, a seguire, in quella di Gioacchino DA FIORE il profeta dell’Apocalisse.

Il noto conduttore di VOYAGER, Roberto GIACOBBO è l’ultimo in ordine di tempo ad essere omaggiato da Mimmo COZZA con il prezioso ASTROLABIO pro LILIO.

Prima di lui, del simbolico strumento di misurazione del tempo, consacrato alla memoria dell’illustre cirotano che, nel 1500, il tempo riuscì ad incastrare nel calendario perfetto, è stato omaggiato Mario Albino GAGLIARDI, sindaco di Saracena, Paese del Moscato Passito, con il quale Cirò ha firmato il protocollo d’intesa dall’intesa sul management dell’identità e sulla comunicazione del terroir; la Prof.ssa Pina AMARELLI, Cavaliere del Lavoro e volto al femminile dell’eccellenza imprenditoriale e culturale calabrese; lo stesso assessore regionale alla cultura CALIGIURI che, in occasione della Notte dei Musei ospitata nella città sede dell’enoteca regionale ha presentato il “MANIFESTO PER LA CULTURA” de “Il Sole 24 Ore” alla presenza del consigliere regionale Alfonso DATTOLO; lo Scrittore Carmine ABATE qualche giorno prima di ricevere il Premio CAMPIELLO 2012; il professor Aleandro NISATI che ad Amendolara, Paese della Secca, ha illustrato questa estate le teorie sul Bosone di Higgs, la cosiddetta “particella di Dio”.

Come dire, un percorso magico e mistico, quello dell’ASTROLABIO pro LILIO, tanto simbolico ed affascinante quanto lo sono storia con i suoi misteri, di Cirò e della Calabria intera.

Uno sforzo, quello di Mimmo COZZA, di creazione artistica ma anche, quindi, di promozione culturale e di proiezione simbolica dell’identità e della storia di Cirò e della Calabria (LILIO, del resto, appartiene alla Storia del mondo!) che, da anni ormai, viene condiviso, in parallelo, con l’impegno convinto e determinato dell’Amministrazione Comunale di Cirò, segnatamente dell’Esecutivo guidato da Mario CARUSO, notoriamente concentrato sull’ambizioso progetto di fare della cultura e del patrimonio cittadino il più forte ed efficace attrattore economico.

Category Cosenza

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!