Rossano (CS), XVI soggiorno anziani in Salento, Antoniotti: ribadita attenzione a fasce deboli

La crisi non ferma l’attenzione alle fasce più deboli ed agli anziani. E, quindi, si riprende uno degli eventi più longevi e qualificanti della storia amministrativa degli ultimi decenni: il SOGGIORNO ANZIANI, introdotto (tra i pochi esperimenti dell’epoca!) dall’Amministrazione CAPUTO nel 1995 e proseguito, con qualche salto, fino ad oggi. Per la 16esima edizione, l’Esecutivo ANTONIOTTI punta sul SALENTO. Con 6 giorni alla scoperta dell’identità di uno dei luoghi più belli ed affascinanti del mediterraneo. Pubblicato il bando destinato a 50 cittadini ultrasessantenni. Partenza, ad Ottobre. Stanziati 20MILA euro nell’ultima Giunta.

Nonostante le difficoltà economiche causate dai tagli sui trasferimenti imposti a tutti dal Governo nazionale – afferma il Sindaco – abbiamo voluto fortemente riproporre questa esperienza di salute e conoscenza. L’impegno dell’Amministrazione Comunale – ribadisce ANTONIOTTI – resta anche quello di favorire momenti di condivisione e coinvolgimento destinati anche ai cittadini più anziani e durante l’intero arco dell’anno. Sicuramente il soggiorno socio-culturale è, in questa mission, uno delle iniziative più attese ed efficaci.

Da MONTECATINI a FIUGGI, passando per PALERMO e CHIANCIANO. Sono state, queste, alcune delle tappe evergreen che negli ultimi 17 anni hanno caratterizzato il soggiorno anziani, promuovendo mete di importante interesse storico-paesaggistico-culturale. Ai partecipanti sono stati offerti piacevoli e qualificati luoghi di villeggiatura.

Per le XVI edizione 2012, in programma per il prossimo mese di ottobre – fanno sapere gli uffici – è stata pensata una meta nuova: l’affascinante SALENTO (Lecce e dintorni). Nella terra “baciata dal sole, dal mare e dal vento” si percorreranno le tracce della cultura e dell’arte barocca, accomunata dagli splendidi paesaggi, dalla coinvolgente musica popolare e dall’ottima cucina tipica. Per tutta la durata della villeggiatura gli anziani saranno accompagnati dagli operatori socio-culturali. Il programma, quest’anno, è stato riproposto sotto impulso dell’assessorato ai Servizi sociali diretto da Vincenzo GRISPINO.

I cinquanta anziani potranno prendere parte al soggiorno versando una quota di 50 euro che integreranno i 20 mila euro stanziati dal Comune. I partecipanti saranno scelti in base ad una graduatoria che sarà stabilita rispettando i seguenti requisiti: età compresa tra un minimo di 60 anni compiuti per le donne e 65 anni compiuti per gli uomini, ed un massimo di 80 anni; esenti da patologie incompatibili con la vita di comunità ed autosufficienti; privi di reddito o con un’attestazione ISEE inferiore a 12MILA euro.

Maggiori informazioni possono essere reperite contattando gli uffici dell’assessorato ai servizi sociali in Via Martucci allo 0983.529500.

Category Cosenza

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!