Paola (Cs), “Un mare di libri, per attraversare l’orizzonte della conoscenza”

Paola (Cs), “Un mare di libri, per attraversare l’orizzonte della conoscenza”

IV edizione 26 – 27 luglio – Paola (CS)

26 luglio

“Tutti indietro” di Laura Boldrini, portavoce dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR)
Coordina Tiziana Ferrario, giornalista Rai

La presentazione di “Tutti indietro”- Ed. Rizzoli – di Laura Boldrini è il punto di partenza per affrontare, nel corso della prima serata, le tematiche legate ai rifugiati, al diritto di asilo, alle politiche di accoglienza e al modo in cui i media affrontano l’argomento. Approfondiscono e discutono del tema l’autrice del libro, il Presidente della Federazione Nazionale Stampa Italiana (FNSI) Roberto Natale, la giornalista Mediaset Valentina Loiero, autrice di “Sale nero”, in prima linea nel seguire le vicende dei rifugiati e degli immigrati in Italia, l’On. Angela Napoli e il sindaco di Caulonia Ilario Ammendolia, fautore di un coraggioso progetto finalizzato ad attribuire il diritto di voto ai migranti residenti nel suo Comune e di integrazione dei rifugiati palestinesi nel comune di Caulonia (Rc)

27 luglio

“Avamposto”: La Calabria dei giornalisti infami
Giornalisti minacciati dalla criminalità, il caso Calabria Ora, la legge sulle intercettazioni.
Coordina Tiziana Ferrario

I giornalisti minacciati dalla n’drangheta, il caso Calabria Ora con le dimissioni del direttore e di altri sei giornalisti, il disegno di legge sulle intercettazioni, sono i temi di cui si discuterà il 27 luglio, alle ore 21.30 con Tiziana Ferrario, giornalista Rai e consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti in Piazza del Popolo a Paola (Cs), nell’ambito della rassegna letteraria “Un mare di libri, per attraversare l’orizzonte della conoscenza”, alla quarta edizione.
Hanno accettato di raccontare la loro difficile quotidianità Michele Albanese del Quotidiano e Paolo Pollichieni e alcune tra le sedici storie contenute in “Avamposto, nella Calabria dei giornalisti infami” di Roberto Rossi e Roberta Mani, ed. Marsilio.
Interverranno Franco Siddi, segretario della FNSI, Carlo Parisi, segretario del sindacato dei giornalisti della Calabria e il p.m. della Procura di Crotone Pierpaolo Bruni. Sarà l’occasione per parlare di libertà di stampa e accendere i riflettori sulle storie dei giornalisti della Calabria, la regione italiana con il più alto numero di cronisti minacciati dalla criminalità organizzata. Nel corso della serata si discuterà anche della legge sulle intercettazioni, del diritto ad essere informati e di come cambierà il lavoro di Magistrati e giornalisti se non verrà modificato il disegno di legge.

Da Avamposto:” La Calabria Una regione dove fare il cronista significa rischiare di scrivere contro chi trovi ogni mattina al bar o all’edicola. In Calabria è una guerra…sedici colleghi sono stati minacciati in tre anni, solo cinque dall’inizio dell’anno. L’ultimo pochi giorni fa…… Ad un cronista arriva una telefonata e un consiglio: smettila di scrivere. La sua colpa era quella di aver scritto di una operazione antimafia. Più che le ruote tagliate, le bastonate, le telefonate o le auto fatte saltare in aria a fare la differenza in Calabria è il contesto. E’ la terra dove non ci sono grandi città. I giornalisti sono sottoposti ad un controllo fortissimo: devono sfidare ogni giorno i famosi centopassi…Abbiamo provato stupore quando siamo arrivati in Calabria: questo è un paese democratico?”.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!