Megalotto 3 della Statale Jonica in Calabria, posata la prima pietra

Megalotto 3 della Statale Jonica in Calabria, posata la prima pietra

E’ stata posata la prima pietra del Megalotto 3 della Strada Statale Jonica in Calabria. Nella giornata di ieri si è tenuta la cerimonia a Francavilla Marittima, in provincia di Cosenza. Le operazioni porteranno alla creazione di 1500 nuovi posti di lavoro tra diretti e indiretti.

All’evento, hanno preso parte tra gli altri il Presidente della Regione Calabria Jole Santelli, l’Amministratore delegato di Anas Spa Massimo Simonini, i sindaci degli otto comuni che saranno interessati dai lavori.

Megalotto 3 della Statale Jonica

L’opera del megalotto 3 della Statale Jonica costerà circa 980 milioni di euro. E’ stata commissionata da Anas nell’ambito di un investimento complessivo di circa 1,3 miliardi.

Il gruppo Webuild avrà il compito dei lavori, in corso di consolidamento nell’ambito di Progetto Italia, l’operazione industriale promossa da Salini Impregilo per il rafforzamento ed il rilancio del settore delle infrastrutture nel Paese. Importanti le parole del ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli, presente alla cerimonia di inaugurazione:

Avremmo voluto essere qui a marzo, per aprire questo cantiere, ma l’Italia era in ginocchio. Questa è un’opera strategica a cui l’Italia tiene e vi porto il saluto del presidente del Consiglio, che ho sentito in macchina, venendo qui. Questo di oggi è un segnale di concretezza e sono convinta che il futuro non sia un destino già scritto, ma il destino della Calabria non è già scritto: dipende da voi, ma io sono qui per dirvi che dipende da noi.

Ulteriori investimenti

Dopo le parole del Ministro, è intervenuto anche Pietro Salini, amministratore Delegato Webuild:

Gli investimenti per il futuro del nostro Paese ripartono oggi e da qui, dal Sud Italia. E questo è il momento dei fatti, per creare lavoro e crescita grazie alle grandi infrastrutture che trasformano il volto dell’Italia e la portano nel futuro.

Il tema oggi non è tanto programmare nuove infrastrutture, con il rischio di attendere anni prima di poter posare la prima pietra, ma pianificarle e realizzarle in tempi rapidi, semplificando i processi e garantendo liquidità alle imprese. 

Nuovo tracciato

Il nuovo tracciato attraverserà nei primi 18 km i comuni di Cassano allo Jonio, Francavilla Marittima, Cerchiara di Calabria, Villapiana, nel secondo tratto i territori comunali di Trebisacce, Albidona, Amendolara e Roseto Capo Spulico.

Il progetto prevede la realizzazione di 4 svincoli: Sibari, Cerchiara di Calabria – Francavilla, Trebisacce, Roseto Capo Spulico; 3 gallerie naturali per una lunghezza complessiva di 5 km; 11 gallerie artificiali per 6 km; 15 tra ponti e viadotti per una lunghezza complessiva di 6 km.

Il completamento dell’opera è stimato nell’agosto 2026.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.