Cosenza, ristoratrice costretta a rinunciare a credito. 5 arresti

questore casabona

Questo post é stato letto 24470 volte!

polizia
polizia

La titolare del ristorante di Paola è stata costretta a rinunciare al credito che vantava nei confronti delle due persone subentrate nella gestione del suo locale. La Squadra mobile di Cosenza ha arrestato cinque persone con l’accusa di estorsione.

Tra gli arrestati ci sono le due persone che avevano assunto la gestione del ristorante, Eugenio Di Puppo, di 46 anni, e la sua convivente, Maria Regina Toscano (43). Coinvolti anche i fratelli Eugenio e Pasquale Bruni, di 46 e e 44 anni, e Giacomo Sena (46), esponenti della criminalità cosentina.

Questo post é stato letto 24470 volte!

Author: Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *