Il Presidente della Regione Scopelliti apre il Centro Ricerca “Rene e Trapianto”

Sarà il Governatore della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, ad inaugurare il Laboratorio “Rosanna Macchia Piemonte” del Centro Ricerca “Rene e Trapianto” situato all’interno dell’Unità Operativa Complessa di Nefrologia-Dialisi-Trapianto dell’Ospedale “Annunziata” di Cosenza. La manifestazione, si terrà presso i locali dell’U.O.C., diretta dal dott. Renzo Bonofiglio, alle ore 17 di martedì 27 marzo 2012 e registrerà la presenza di tutti i soggetti pubblici e privati che hanno contribuito fattivamente alla realizzazione del Centro. Invitate a partecipare anche le più alte cariche delle autorità civili, militari e religiose del territorio. L’inaugurazione del Laboratorio seguirà dopo la benedizione di S.E. Mons. Salvatore Nunnari, Arcivescovo della Diocesi di Cosenza-Bisignano. Con il coordinamento del giornalista Valerio Caparelli, si succederanno i saluti del Sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza, Paolo Maria Gangemi, del futuro Direttore del Centro Ricerca “Rene e Trapianto”, Renzo Bonofiglio, del Presidente dell’Associazione ANCE “Flavio Lucchetta Onlus, Fedele Lucchetta, del Prefetto di Cosenza, S.E. Raffaele Cannizzaro. Concluderà gli interventi il Presidente della Giunta Regionale della Calabria, Giuseppe Scopelliti. “Voglio ricordare, innanzitutto, – ha dichiarato Renzo Bonofiglio nel corso della conferenza stampa di presentazione del Centro – che questo progetto lo si è potuto realizzare fattivamente grazie all’importante sforzo economico e professionale profuso da ANCE Cosenza e dell’Associazione Flavio Lucchetta Onlus. Quindi, ai presidenti Natale Mazzuca e Fedele Lucchetta giunga il mio più sentito riconoscimento per il loro rassicurante sostegno. Lo stesso ringraziamento lo voglio rivolgere poi all’amica Rosanna Macchia Piemonte, un’infaticabile e indomabile donna coraggiosa, presidente e fondatrice dell’Associazione Sud Italia Trapiantati, che ha saputo associare soggetti diversi tra loro e che perseguono finalità differenti da quello della ricerca in campo medico-scientifico. Anche questa volta, Rosanna, tra le tante battaglie già vinte nella sua presidenza ASIT, è riuscita a far convergere ed unire importanti organismi della nostra società nella direzione dell’unico vero interesse superiore di questo settore: la salute pubblica e il benessere della collettività”. Il Laboratorio avrà come scopo principale quello di indagare scientificamente i meccanismi biomolecolari che determinano la progressione del danno renale, sia nel rene nativo che nel rene trapiantato. Uno strumento che, grazie ai fondi già promessi da altri soggetti coinvolti, si spera possa garantire il blocco di quella non più tollerabile emorragia di brillanti intelligenze, che la nostra terra troppo spesso favorisce nei confronti del nord d’Italia o di Paesi esteri.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!