Tropea: Tutto pronto per le Luminarie 2022

Tropea: Tutto pronto per le Luminarie 2022

Cosa c’è di più suggestivo delle luminarie? Durante le feste natalizie, le troviamo sulle facciate delle case, per le vie delle città, dei paesi, o avvolte attorno all’albero, nascoste nel presepe per farlo risplendere in punti strategici.

Oggi circondati dalla modernità a trecentosessanta gradi, viviamo nell’era digitale che ci fa perdere di vista l’emozione e la suggestione del passato. Sebbene i tempi siano in continua evoluzione, non abbiamo mai rinunciato alla magica atmosfera delle luci, proposte anche in modi nuovi e originali.

Non è venuto meno alla tradizione il caratteristico borgo che si affaccia sul mare Tirreno, nel tratto di litorale chiamato Costa degli Dei.

Piazza Ercole

Sempre in primo piano per la sua voglia di turismo, Tropea, la cui  notorietà  va ben oltre i confini nazionali, si è fatta trovare come sempre, già pronta  nel preparare l’edizione 2022 delle Luminarie.

La cerimonia di accensione vedrà protagonista Piazza Ercole, centro della bella cittadina appesa su uno sperone di roccia sul mare.

L’ appuntamento, da segnare in rosso sul calendario, è per il prossimo 26 novembre e si concluderà il 6 gennaio 2023.

In tal senso, l’amministrazione comunale, sempre attenta e capace di offrire una costante attenzione ad una programmazione anticipata, ha dedicato alla organizzazione della manifestazione tutto il suo impegno e la sua diligenza, per far sì che non si perdessero di vista l’emozione e la suggestione che l’evento propone, accogliendo per l’occasione i tantissimi turisti provenienti da tutta la Calabria e dal Sud Italia che visiteranno nei prossimi giorni, il caratteristico Principato di Tropea.

Un momento questo, che apre la stagione natalizia nel borgo più bello d’Italia.

Giovanni Macrì

Giovanni Macrì

Responsabilità sociale verso la comunità residente. Continua sensibilizzazione civica alla grande bellezza del borgo e della terra in cui si vive ed opera. Dialogo alla pari con la rete imprenditoriale e commerciale cittadina e territoriale.

Ma anche capacità e strategia di programmazione anticipata e costante attenzione ai diversi turismi, in primis quello di prossimità (con un giro di affari complessivo stimato in oltre 30 miliardi in Italia) per una destinazione che, come abbiamo avuto modo di ribadire anche nel recente Forum Euromed, avverte su di sé l’onore e l’onere di suggerire analisi, confronti, riflessioni e progettualità sulle possibilità di buon governo delle comunità ospitanti.

Così si è espresso il Sindaco della città, Giovanni Macrì.

Nel sottolineare il senso ed il valore della responsabilità istituzionale verso la comunità dei residenti, in particolare per la rete ricettiva e della ristorazione aperta ed accogliente quasi tutto l’anno ai visitatori della Città, ha evidenziato che tutto ciò è stato e resta a tutt’oggi l’autentica motivazione dell’impegno corale e del successo dell’evento.

Nato, voluto e costruito insieme alla rete commerciale – ha continuato il primo cittadino – per restituire alla cittadinanza una parentesi tutta domestica di serenità e di tranquillità, quasi di confronto e dialogo con sé stessa e nell’atmosfera crescente delle feste e dello spirito natalizio, quello delle Luminarie nel Principato di Tropea, è diventato di fatto un evento attesissimo e partecipatissimo da tutta la Calabria e dalle regioni del Sud Italia.

Un motivo ed un periodo ulteriore di accoglienza umana ma ancora una volta professionale per la nostra destinazione turistica, ricercata e visitata ormai in tutti i mesi dell’anno.

Saranno molte – ha concluso il massimo rappresentante dall’amministrazione locale, cogliendo l’occasione per ringraziare quanti stanno collaborando anche quest’anno per la migliore riuscita della manifestazione – le novità per il Villaggio di Natale 2022, progettato in tutti i suoi particolari già nei primi mesi dell’anno, le cui installazioni avranno inizio già dalla prossima settimana e le cui singole iniziative, saranno ufficializzate nei prossimi giorni.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.