Gioiosa Jonica, svolto incontro organizzato dai Lions di Roccella

Gioiosa Jonica, svolto incontro organizzato dai Lions di Roccella

Il Lions Club di Roccella Jonica, presieduto anche quest’anno dall’arch. Domenico Futia, continua ad essere presente con le sue attività di Service, nelle scuole del circondario. Dopo la recente esperienza tra gli studenti dell’IPSIA di Siderno questa volta sono stati tra gli allievi dell’Istituto Comprensivo di Gioiosa Jonica diretto dalla Dott.ssa Maria Rosaria Pini.

Agli allievi delle II e III classi della scuola media è stato proposto il service di grande attualità “Vecchie e Nuove Dipendenze nell’Adolescenza”.

Con questo incontro-dibattito si è voluto, mettere in evidenza alcune problematiche che riguardano i disagi individuali e sociali delle vecchie dipendenze, quali droga, alcool, fumo, ma anche delle nuove dipendenze dovute all’uso, irrazionale dei nuovi mezzi di comunicazione, social network, gioco virtuale, rete internet, cellulari, video poker, scommesse e quant’altro porti a forme ed azioni di dipendenza nella società attuale.

La manifestazione, tenutasi al Teatro Gioiosa (bella realtà e unica nel settore in tutta la locride) ha lionsregistrato un ottimo successo di partecipanti, oltre agli stessi studenti,molti ospiti soprattuttolions provenienti da diversi club.
Il dibattito è stato tenuto da autorevoli relatori i quali, a diverso titolo, hanno illustrato il problema delle dipendenze e soprattutto come prevenire questi fenomeni allarmanti che non colpiscono solo i giovani, ma anche fasce sociali di età superiore.
Ai saluti del vicesindaco Maurizio Zavaglia, che ha ringraziato gli organizzatori per l’interessante iniziativa sono seguiti quelli del dirigente scolastico dott.ssa Maria Rosaria Pini che si è soffermata sulla collaborazione che il club lions di Roccella riserva alla sua scuola annualmente con interessati tematiche. Prima di dare avvio ai lavori ha preso la parola l’architetto Domenico Futia, presidente lions, che ha esortato i ragazzi a prestare la massima attenzione agli argomenti che saranno trattati e fare tesoro di questa giornata di studio, importante e formativa alla loro crescita sociale.

Coordinati dalle docenti Prof.ssa Laura Drago e Prof.ssa Maria Cardia, è stato dato inizio all’incontro illustrando il lavoro sulle “Dipendenze” svolto, durante il corrente anno scolastico, dagli studenti della Scuola Media. Al termine della rappresentazione un grande e meritato applauso è stato attribuito dal numeroso pubblico agli studenti che hanno operato per la stesura del video.

Le relazioni sono iniziate con l’intervento della Psichiatra dott.ssa Caterina De Stefano, direttore responsabile del Dipartimento delle Dipendenze ASP n. 5 di Reggio Calabria che ha tenuto la relazione “Cosa sappiamo delle dipendenze?”.

Successivamente è intervenuta la sociologa dott.ssa Valeria Surace. referente tecnico per le lions clubtossicodipendenze della Regione Calabria e coordinatrice Centro Antifumo di Palmi che si è intrattenuta in mezzo ai ragazzi coinvolgendoli e spiegando loro che “studiare, giocare, navigare” in modo spropositato potrebbe rappresentare un serio pericolo per “…. rimanere impigliati nella rete!”.
A seguire ha preso la parola la dott.ssa Mariaelena Caridi, biologa e nutrizionista, nonché socio del Lions Club Roccella Jonica, cheha intrattenuto i presentiin maniera molto coinvolgente ed interessante soffermandosi su “La scuola” come luogo che “promuove salute”.
Infine la dott.ssa Floriana Masdea psicologa e psicoterapeuta ha relazionato sul tema “Ho scelto di essere libero … non un burattino!”

L’incontro moderato, dal giornalista Enzo Romeo, anch’esso lions e socio del club di Roccella Jonica, ha rappresentato il primo appuntamento di una campagna di sensibilizzazione e di prevenzione messa in atto dal giovane club Lions e che sarà ripetuto nelle scuole del territorio, per contrastare il fenomeno delle dipendenze.

“Bisogna adoperarsi per fare prevenzione” è l’impegno dei lions di Roccella che si schierano a supporto della comunità. E’ necessario che a questo processo partecipino tutti, dalle istituzioni scolastiche e religiose a quelle sanitarie, dalle associazioni culturali e sportive alle stesse famiglie, al fine di promuovere una cultura dell’essere che sottolinei la centralità della persona, anziché quella dell’apparire. Ciascuno con la sua competenza per educare a creare legami sociali e di pensiero finalizzati a realizzare un’azione univoca, coerente, rassicurante per favorire lo sviluppo dell’intelligenza emotiva. Dando inizio cosìad un percorso per elaborare ed attivare strategie che, partendo dall’informazione, si pongano come obiettivo quello di dare risposte adeguate alle famiglie e a chiunque senta il bisogno di un punto di riferimento per problematiche riguardanti le dipendenze.

Infine il servizio dovrà essere arricchito pure con l’intervento di figure legali iquali delineeranno le stesse problematiche delle dipendenze dal punto di vista giuridico, evidenziando i reati a cui si può incorrere e come eventualmente difendersi legalmente, da situazioni che riguardano in special modo la tutela della privacy e le truffe su internet.

Al termine si è tenuta la premiazione di AiseSalomea studentessa 12enne della 2C, vincitricelocaledel 28° Concorso Internazionale Lions, un “Poster per la Pace” riservato ai ragazzi tra gli 11 e 13 anni di tutto il mondo per raccontare con gli elaborati il proprio pensiero di pace. A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato, a ricordo dell’evento. Un grazie infine è stato attribuito allareferente scolastica Prof.ssa Assunta Jeraci che ha seguito i ragazzi nella elaborazioni dei “poster”.

Di seguito la locandina

DIPENDENZE_nell’ADOLESCENZA_Locandina_18.3.2016

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!