San Lorenzo, bonificata zona in contrada Santa Maria

San Lorenzo, bonificata zona in contrada Santa Maria

L’amministrazione comunale di San Lorenzo, dopo un lungo periodo, ha bonificato, come promesso ai cittadini di San Lorenzo, la zona di Serravecchia in contrada Santa Maria, la quale era diventata una discarica all’aperto di materiale ingombrante proveniente dai paesi limitrofi al comune.

prima della bonifica

prima della bonifica

Grazie all’aiuto della ditta ASED, l’intera zona è stata bonificata e tutto il materiale ivi presente è stato conferito in discarica.

“Per noi è un traguardo importante -afferma la Presidente del Consiglio comunale Carmela Battaglia– poiché la zona era completamente abbandonata e la gente depositava nella stessa un’immensa quantità di materiale ingombrante quale scaldabagni, televisori, ecc. portando al degrado sia l’aspetto del luogo sia l’intero territorio.

A breve nella zona verrà installata una telecamera per cogliere in flagrante coloro i quali fin oggi, impunemente, hanno abbandonato il materiale. Ci avvarremo dell’aiuto della stazione di Bagaladi del Corpo Forestale dello Stato, il quale è stato recentemente avvisato della problematica che sussisteva su quella zona e che, grazie alla sensibilità e all’impegno dell’Ispettrice Alessia Mellina, siamo certi potremo tenere decorosa da qui in poi”.

“Dopo l’intervento di bonifica – continua Battaglia- chiedo ai cittadini di dare una mano a questa amministrazione, di denunciare qualsiasi soggetto colto in flagrante e di contribuire a tenere pulito e decoroso un luogo che è della collettività.

dopo della bonifica

dopo della bonifica

Santa Maria è una frazione ubicata su una strada che collega i comuni a valle di San Lorenzo e questo stesso a Roccaforte del Greco e al Parco Nazionale dell’Aspromonte; dunque una zona di passaggio sia per i cittadini ivi residenti, sia per i turisti. E’ molto importante mantenere il decoro urbano sia per senso civico per il territorio affinché sia pulito e vivibile”.

La Presidente ricorda inoltre che <<l’inquinamento ambientale è un reato e come tale deve essere considerato, dunque è necessario che tutti, amministrazione, cittadini e turisti abbiano rispetto per il territorio.

Il rispetto per l’ambiente è un dovere di ogni singolo cittadino, il territorio è lo specchio di chi in esso vive ed è giusto che sia trattato come se fosse casa nostra. Auspico che con l’aiuto della ditta ASED e con il nostro impegno e quello dei nostri concittadini riusciremo a restituire alla collettività zone ancora deturpate dall’abbandono di materiali ingombranti.

Mi corre infine l’obbligo di ringraziare a nome di tutti i cittadini il Sindaco Bernardo Russo che da ambientalista nato, ha preso a cuore tale problematica, Letizia Orlando e l’intera ditta ASED, l’ispettrice Alessia Mellina e tutti i cittadini residenti e non che avranno cura del nostro territorio da oggi in poi>>.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!