Melito Porto Salvo, svolto importante convegno sui tumori

convegno tumori

Questo post é stato letto 87430 volte!

convegno tumori melito
convegno tumori melito

Si è svolta ieri a Melito di Porto Salvo una tavola rotonda, organizzata da Area Grecanica in Movimento e Officina Calabria, su “Siti contaminati e patologie tumorali nell’area grecanica“.

La conferenza, moderata dall’Onorevole Giuseppe Giordano, si è pregiata della presenza dell’Assessore regionale all’ambiente, Antonella Rizzo, della Responsabile Registro Tumori ASP di Reggio Calabria, Filomena Zappia, della Responsabile Registro Tumori di Catanzaro, Antonella Sutera Sardo, del Capo Dipartimento provinciale Arpacal di Reggio Calabria, Giovanna Belmusto, del Presidente dell’Ordine dei Medici di Reggio Calabria, Pasquale Veneziano e del Coordinatore Regionale Cure palliative e terapia del dolore, Antonino Iaria.

Ad aprire i lavori è stato il Sindaco di Melito di Porto Salvo, Giuseppe Meduri e succesivamente, sono intervenuti anche la Responsabile Giovani di Area Grecanica in Movimento, Giuseppina Laura Candito e il Segretario di Area Grecanica in Movimento, Annunziato Fotia.

Il dott. Veneziano durante il suo intervento ha fatto riferimento ai molti giovani che scappano dal sud in cerca di lavoro altrove e ai “viaggi della speranza” delle persone affette da cancro che probabilmente, tra un paio di anni diventeranno “treni della speranza” per la carenza di personale e di strutture in Calabria.

All’incontro erano presenti numerosi sindaci e amministratori dei comuni dell’area grecanica, esperti e medici, Comitati, Associazioni e cittadini impegnati per la tutela dell’ambiente e il diritto alla salute.

Il Dott. Iaria nel suo intervento ha fatto riferimento agli screening oncologici, in particolare ha affermato che a Melito di Porto Salvo, l’unico screening è quello del tumore al collo dell’utero e ha affermato: “La realizzazione del programma di screening richiede un’adeguata informazione della popolazione, che deve essere coinvolta attivamente e informata sui benefici e i possibili rischi”.

Altro importante intervento è stato quello della Dott.ssa Zappia la quale, parlando del Registro tumori, ha affermato che l’acquisizione dei dati sta procedendo e, si spera entro la fine del 2016, di arrivare alla piena operatività del registro, nonostante le difficoltà a reperire le schede.

La dott.ssa Belmusto nel suo discorso ha messo a punto il progetto rivolto ai ragazzi, realizzato dall’Arpacal per educarli sin da piccoli ai problemi ambientali. Subito dopo ha fatto riferimento all’eternit e ai numerosi metalli, principali agenti oncogeni chimici, come ad esempio il mercurio presente nei pesci e nei molluschi che non producono effetti immediati ma si accumulano nei nostri organi e poi si ripresentano con il passare del tempo, sotto forma di malattie letali per l’uomo.

L’assessore Rizzo si è soffermata sull’importanza del riciclaggio dei rifiuti e ha affermato: “E’ importante avviare la raccolta differenziata in tutto il territorio calabrese ma per far sì che avvenga ciò abbiamo bisogno di impianti in grado di smaltire ciò che produciamo. Per una gestione integrale degli impianti è però fondamentale l’aiuto dei privati”.

L’On Giordano, nel corso della conferenza ha dichiarato: “Urge intervenire in sede nazionale e comunitaria per rafforzare il quadro di indagine, prevenzione e bonifica dei siti calabresi inquinati anche con il rafforzamento e il completamento del progetto Miapi”.

Questo post é stato letto 87430 volte!

Author: Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *