Melito Porto Salvo, esce Ased subentra Locride Ambiente

Melito Porto Salvo, esce Ased subentra Locride Ambiente

Si è svolta ieri, lunedì 15 febbraio 2016, alle ore 16.00, presso i locali dell’ex mercato coperto, la riunione convocata dal Comune di Melito di Porto Salvo che aveva come punto all’ordine del giorno l’adempimento previsto dall’art. 6 del CCNL Fise-Assoambiente a seguito dell’aggiudicazione definitiva alla ditta Locride Ambiente.

Presenti all’incontro il Sindaco, il Segretario Comunale, il Resp.le dell’Ufficio Tecnico del Comune, rappresentanti della ditta Locride Ambiente, rappresentanti della ditta Ased srl, il delegato USB e il delegato CISL; convocati ma assenti CGIL, UIL.

Alla riunione hanno preso parte i consiglieri comunali di maggioranza, qualche spettatore, i lavoratori oggetto di passaggio e le forze dell’ordine.

“Il Sindaco – informano – ha aperto la riunione chiarendo le motivazioni della stessa in seconda convocazione, visto che alla prima convocazione la ditta Ased con una Pec aveva comunicato l’indisponibilità a partecipare, e sottolineando il fatto che dopo questo incontro l’unico rapporto che manterrà il Comune sarà con la ditta che effettuerà il servizio, rimanendo estraneo ai rapporti contrattuali tra ditta e lavoratori”.

Il Sindacato della CISL, Larizza, si è congratulato proprio per la presenza del Sindaco a questo tavolo, auspicando che “a queste riunioni ci sia sempre la presenza del Committente ancor meglio nella figura del Sindaco”.

Successivamente ha preso la parola la dott.ssa Letizia Orlando per Ased, dichiarando che “questa riunione appare alquanto anomala, sia per la convocazione di cui si rende promotore il Comune di Melito e non la ditta subentrante, e poi anche per la presenza di alcune figure che, sebbene non menzionate all’interno dell’art. 6 del CCNL, quali figure che dovrebbero presenziare
a questo incontro, sono presenti.

Nello specifico a questo incontro sarebbero dovuti intervenire la ditta cessante e la ditta subentrante congiuntamente alle Rappresentanze Sindacali”.

Rispondendo alla domanda della ditta Locride Ambiente se la ditta cessante ha intenzione di far “transitare” questi lavoratori, la Dott.ssa Orlando dichiara che “ad oggi vi è l’urgente necessità di far passare questi lavoratori, che dal 28 settembre (data in cui è avvenuta la risoluzione del contratto da parte di Ased), sono rimasti in forza presso la ditta Ased; da parte della ditta cessante vi è tutta la volontà di passare i lavoratori che, ad oggi risultano 14 e non più 18 in quanto in 4, hanno manifestato la volontà di rimanere nella società Ased e nello stesso tempo sono stati impiegati in altri cantieri”.

Orlando, successivamente, ha consegnato l’elenco dei lavoratori alla ditta Locride Ambiente e ha chiesto i tempi per perfezionare in tempo utile la procedura prevista dall’art. 6, dichiarando che “l’interesse maggiore al momento è che questi lavoratori non restino senza un lavoro per più di 24 ore”.

Dall’altra parte Locride Ambiente rassicura la ditta, assicurando tempi immediati per l’assunzione “ex novo” dei lavoratori.

Presente anche il Sindacato USB tramite il suo delegato Aurelio Monte, sindacato di cui fanno parte e risultano iscritti alcuni dei lavoratori oggetto di passaggio. “Lo stesso sindacato – informano – esprime contrarietà circa la presenza del Sindaco e di altre figure presenti; dopo la delucidazione del Sindaco circa la presenza da lui voluta, di tutte le figure tra cui le forze dell’ordine, abbandona l’aula”.

All’interno del verbale, oltre la volontà di Ased di far passare 14 lavoratori presso la società Locride Ambiente, vi è la dichiarazione del sindacalista Larizza che chiede “che venga inserita all’interno del contratto la clausola di miglior favore” e della ditta Locride ambiente che invece afferma “che nei casi previsti dalla legge potrà far ricorso alle disposizioni previste dal Jobs Act”.

Inoltre, il Segretario comunale, la Dott.ssa Palmisani, fa presente che “è stato presentato ricorso al TAR da parte della società Ased per cui, in caso di vittoria, gli stessi dipendenti dovrebbero nuovamente transitare nella ditta al momento cessante (Ased srl)”.

La riunione si è conclusa con le dichiarazioni delle parti chiamate in causa secondo le quali “nei prossimi giorni la ditta cessante e la ditta subentrante perfezioneranno gli adempimenti per far si che, in tempi immediati, avvenga il passaggio”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!