Grande successo per la V edizione di Uniti per la Solidarietà 2022

Grande successo per la V edizione di Uniti per la Solidarietà 2022

Straordinario successo per la V^ edizione di “Uniti per la Solidarietà in memoria di Elita, che ha riunito tante associazioni del territorio reggino, all’ escursione organizzata alla Torre di Galati nell’ immediato entroterra dell’omonima frazione di  Brancaleone.

In tantissimi nella giornata del 9 Ottobre hanno percorso passi nella storia e nella natura incontaminata per ammirare l’antichissimo maniero, sentinella di secoli di storia e vicissitudini legate al feudalesimo ma anche alla storia moderna. Come ampiamente anticipato mediante i social e attraverso i comunicati stampa, l’iniziativa ha lo scopo di raccogliere fondi da destinale all’ Hospice Via Delle Stelle di Reggio Calabria, a cui vanno i ringraziamenti per aver accolto per l’ennesima volta con fiducia e gioia questa iniziativa.

Tra le associazioni che hanno aderito all’iniziativa:

Kalabria Experience a cui è andato il compito di scegliere percorso ed itinerario con il supporto della Pro Loco di Brancaleone APS, presenti anche; Magna Graecia Outdoor, Aspromonte wild, Pro Loco Reggio Sud APS, Kiwanis Club Apsias – Reggio Calabria, Fare Verde Gruppo Reggio Calabria, FIE Calabria che ha aderito l’iniziativa patrocinando l’evento, l’associazione Amici di Montalto, Gente in Aspromonte, SudTrek, la sezione CAI Reggio Calabria, l’Associazione Vincenzo Luca Romeo, il Gruppo Area51 – Reggio Calabria, immancabile la presenza della famiglia Battaglia-Lo Giudice (familiari della compianta Elita) che hanno voluto donare dei gadget-ricordo a tutti i presenti.

Il percorso;

La mattinata è iniziata con il raduno presso la Piazzetta della Chiesa Parrocchiale di Maria SS Addolorata di Galati, il gruppo dei partecipanti è stato benedetto dal Parroco Don Vladimiro Calvari. Il percorso è partito con un percorso che ha attraversato le campagne e alle aride colline aride di Galati, tra flora mediterranea e paesaggi caratterizzati dall’azzurro mar ionio che ha fatto da cornice a tutta la giornata, complice anche le temperature quasi estive che hanno caratterizzato la giornata.

Il serpentone di escursionisti è giunto presso la Torre, che per l’occasione è stata concessa dal proprietario Carlo Maria Retez alla visita dei suoi interni, caratterizzati da murature di grande pregio architettonico. Dopo alcuni cenni storici dell’antico maniero ma anche dei territori circostanti, il gruppo è stato ospite presso un uliveto poco distante che ha consentito i presenti di poter trascorrere qualche ora all’ ombra degli antichi alberi, immersi nel silenzio delle campagne e dei vigneti della zona.

Al termine del pranzo (rigorosamente a sacco) è stato infatti, posto a dimora come simbolo della giornata ed in memoria di Elita, un alberello di ulivo seguito da discorsi commemorativi che hanno visto tanta commozione negli occhi dei presenti. Nel primo pomeriggio la carovana si è diretta verso il paese di Galati attraversando scorci e zone di interesse archeologico, supportati dalle spiegazioni storico-scientifiche del noto Sebastiano Stranges, ricercatore e studioso dei siti Bizantini e MagnoGreci del territorio, che ha illustrato l’enorme valore di questo territorio.

L’itinerario si è poi concluso nella piazzetta della chiesa dell’Addolorata, passando per il geosito dei “Calanchi di Marna bianca” che hanno regalato ai presenti l’impressione di ammirare uno scenario lunare.

In conclusione;

L’ itinerario di quest’anno, spiegano gli organizzatori, ha assunto un doppio valore, in primis per l’alto contenuto simbolico, ma anche perché questo percorso ad anello che si sviluppa in 5,7 km di percorso, si appresta a diventare un percorso escursionistico a cui sta già lavorando la Pro Loco di Brancaleone attraverso il Servizio Civile Universale, attivo da quest’anno, che vede impegnati giovani volontari del territorio. Si spera che possa concretizzarsi alla fine della primavera del 2023, per un percorso che intende lanciare la piccola frazione di Galati ed il territorio di Brancaleone nel panorama turistico ed escursionistico territoriale, attraverso la fruizione di questo itinerario storico-culturale e naturalistico mediante l’apposizione di segnaletiche idonee e la messa in rete del percorso, alla disponibilità di tutti!

Ringraziamenti;

L’organizzazione ha voluto poi ringraziare la fam. Mesiano ed il Sign. Domenico Gligora per aver accolto  nella sua proprietà i presenti, e tutti coloro che hanno partecipato all’ evento che ha totalizzato oltre 1.500,00€ di fondi che verranno destinati all’ opera dell’ Hospice – Fondazione La Via delle Stelle di Reggio Calabria.

I ringraziamenti si sono estesi a tutti a tutti coloro che anche dietro le quinte, hanno collaborato per la buona riuscita dell’iniziativa che giunta alla sua quinta edizione, ha dato appuntamento come ogni anno, alla seconda domenica di Ottobre 2023 con un nuovo ed entusiasmante cammino, fatto di gioia, speranza ed amicizia, nell’ ottica della solidarietà, del benessere ma anche del rispetto per la natura.

Carmine Verduci

Nato a Brancaleone nel 1984, ha frequentato l'istituto d'arte di Locri. Artista e scrittore, ama la musica, la natura, la fotografia, la storia delle leggende Calabresi e dell'archeologia. Si occupa di divulgazione e promozione culturale dell'area grecanica e locridea, attraverso l'organizzazione di eventi culturali nella propria città e sul territorio.