Abusi a Melito, l’Amministrazione Meduri si costituisce parte civile

meduri giuseppe

Questo post é stato letto 109120 volte!

Il Sindaco del Comune di Melito di Porto Salvo, Giuseppe Meduri, nel corso di un’intervista, ha annunciato la costituzione di parte civile dell’Amministrazione al processo che verrà intentato sulle ignobili violenze subite dalla giovane vittima di stupro.

Il Sindaco afferma: “L’Amministrazione comunale sarà accanto alla ragazza in ogni momento e in ogni modo, anche nel sostegno economico per le spese giudiziarie. Nella mattinata del 5 settembre, sono stato a colloquio con il Procuratore De Raho, al quale ho chiesto supporto per affrontare la delicatissima situazione.

Identica cosa ho fatto con il Vescovo e con il Garante dei Diritti dell’Infanzia, Antonio Marziale. La stessa richiesta sarà fatta al Prefetto”.

A parere del Sindaco “il fatto che il delitto perpetrato ai danni della giovane si inserisca in un contesto nazionale e mondiale che vede le donne, anche giovanissime, ripetute vittime di violenza sessuale, non ne diminuisce la portata, anzi la amplifica.

Il primo cittadino “ha lamentato il modo in cui alcuni giornalisti hanno narrato Melito Porto Salvo e i suoi abitanti, anche utilizzando descrizioni parziali che hanno distolto la realtà e che, dunque, non solo sono scadute rispetto alla stessa finalità del servizio pubblico, ma hanno anche arrecato danno all’intera cittadinanza di Melito, già profondamente ferita e stravolta da una violenza che a memoria d’uomo, rappresenta l’episodio più cruento e più cupo che sia accaduto a Melito”.

Meduri inoltre ha annunciato l’adesione del Coordinamento dei Sindaci dell’Area Grecanica alla fiaccolata che avrà luogo a Melito Porto Salvo il 9 settembre.

Questo post é stato letto 109120 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *