Incidente mortale a Bagnara, i nomi delle vittime

Incidente mortale a Bagnara, i nomi delle vittime

Nel tardo pomeriggio di ieri arrivava la notizia di un tragico incidente mortale a Bagnara Calabra, precisamente lungo la strada statale 18 “Tirrena Inferiore”. Il bilancio è stato di due morti e un ferito grave.

Incidente mortale a Bagnara Calabra, i dettagli

Da quanto si è appreso nelle ore successive al sinistro, secondo una ricostruzione dei fatti due motociclette di grossa cilindrata, una Honda e una Yamaha, si sono scontrate poco prima delle 19.00. Entrambi i piloti, purtroppo sono morti sul colpo. Il terribile impatto è stato fatale, le due moto sono andate quasi del tutto distrutte. Lo scontro, sembra sia stato frontale ed è avvenuto proprio in prossimità di uno dei tanti tornanti che caratterizzano la strada che collega il centro tirrenico con Scilla.

Perdono la vita Domenico Melluso, 43 anni, di Bagnara Calabra e Antonio D’Errigo, di soli 20 anni, originario di Reggio Calabria. A bordo della Yamaha guidata da D’Errigo, viaggiava anche la fidanzata di 20 anni che si trova ora ricoverata presso gli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria. Le sue condizioni sono gravi, la giovane ha riportato serie ferite agli arti inferiori, ma al momento non sarebbe in pericolo di vita.

Interventi

Sul posto sono giunti i Vigili Urbani del Comando di Bagnara Calabra, i Carabinieri della locale stazione, la Polizia stradale, il personale Anas per la gestione della viabilità e i sanitari del 118. La strada, ieri, è stata chiusa al traffico, in entrambe le direzioni, all’altezza del km 505,700.

Un ulteriore tassello si aggiunge per poter chiarire meglio la dinamica dell’incidente. Le autorità, nel luogo dell’impatto, hanno rinvenuto una videocamera portatile. Si presume dunque che ad utilizzarla fosse uno dei due motociclisti per riprendere il viaggio in moto. Attraverso la visualizzazione del contenuto registrato si spera che si possa stabilire l’esatta dinamica del frontale fra i due mezzi che viaggiavano in direzione opposta.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *