Rocco De Pietro si dimette da assessore di Melito Porto Salvo

Rocco De Pietro si dimette da assessore di Melito Porto Salvo

Rocco De Pietro non é piu un assessore del comune di Melito Porto Salvo.

Fulmine a ciel sereno in seno all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Meduri. De Pietro ha deciso di lasciare la sua carica attraverso una lettera inviata al primo cittadino.

“Caro Sindaco, con la presente rassegno le mie dimissioni in qualità di Assessore di questo Ente. Lascio la mia carica di assessore senza toni alti, polemiche, strumentalizzazioni o secondi fini. Non è stato semplice fare questa scelta. C’è amarezza e delusione. Lascio assecondando la mia diversità di pensiero e accettando serenamente quella degli altri”.

Lunga la missiva inviata da De Pietro, che riportiamo non integralmente per esigenze di scrittura giornalistica. “Nella vita, come in politica, se non si sta bene bisogna prendere delle decisioni”. – continua De Pietro – Pertanto ho deciso di porre fine alla mia esperienza politica in qualitá di assessore. In questo tempo passato ho cercato di svolgere il mandato con tenacia, umiltà, correttezza e profondo senso di legalità. Ho messo a disposizione dell’intera comunità le mie competenze ed il mio tempo, sottraendolo al mio impegno professionale e spesso anche alla mia famiglia. Con lealtá sono sempre stato disponibile a rapporti collaborativi con Lei, con i colleghi Assessori e con tutti i Consiglieri. In ogni occasione ho sempre difeso le decisioni politiche della squadra anche quando queste urtavano con le mie personali”. 

De Pietro specifica il perché é arrivato a tale conclusione. “Questa mia determinazione interviene a seguito di riflessione tanto meditata e sofferta, quanti sono stati lo spirito di servizio e l’abnegazione con i quali ho accolto e onorato il prestigioso incarico conferitomi. Non sarebbe quindi giusto continuare ad occupare una posizione di visibilità, un incarico remunerato senza la giusta serenità che oggi non ho più. Tale scelta, deriva da una totale e immodificabile inagibilità politica per lo scrivente di proseguire insieme a Te e alla Giunta il processo di trasformazione di questa Città”. 

Dimissioni Rocco De Pietro – I motivi

Rocco De Pietro scende quindi nello specifico elencando i motivi che l’hanno spinto a tale sofferta decisione.

“Ho sempre interpretato la politica come un gioco di squadra, all’interno della quale ognuno ha il suo compito e i risultati sono la conseguenza di una buona organizzazione e di idee vincenti. Purtroppo al di là di alcune sporadiche occasioni, questo gioco di squadra è venuto a mancare. Questo, unito alla scarsa lungimiranza di alcune scelte effettuate, ha portato allo sfilacciamento dell’intera compagine governativa, cosa che non ci permette di guardare al futuro con la lucidità necessaria. Mi sento assolutamente inadeguato rispetto ad un modo di “fare politica” che non condivido e non comprendo”.

L’ex assessore non rinnega anche che “alcuni passi importanti verso il miglioramento della vivibilitá della cittá sono stati compiuti in questo periodo di amministrazione. Ma, se questa intensa e frenetica esperienza politica e umana è stata ricca di soddisfazioni sul piano amministrativo accrescendo la mia esperienza politica, non posso mancare di evidenziare come abbia anche disatteso le personali aspettative rispetto ad una visione diversa di organizzazione politica e amministrativa”. 

Punti salienti

La disamina tocca punti salienti quando Rocco De Pietro aggiunge che “l’azione amministrativa è come frenata, bloccata. La città aspetta segnali che non arrivano. É necessario che tutte le forze impegnate sul territorio vengano coinvolte creando una rete di coesione sociale che dia risposte concrete ai cittadini. Bisogna fare di più. Bisogna costruire, più che demolire, programmare piú che improvvisare. Necessita la presenza del lavoro di squadra, la suddivisione dei compiti, la condivisione degli obiettivi e delle strategie. Ed inoltre la circolarità di informazioni e il pieno coinvolgimento dei consiglieri comunali su questioni strategiche per l’Ente. Bisogna attivare meccanismi di stretta collaborazione con i dirigenti, la programmazione, anche in termini cronologici, sono questioni determinanti che sono state trascurate e messe in secondo piano. Del percorso di cambiamento, che era la base su cui poggiavano i pilastri del progetto condiviso, purtroppo si é persa la traccia”.

De Pietro quindi sottolinea come “mi sento nell’impossibilità di proseguire efficacemente il mio lavoro di assessore. Compio questa scelta di distinguo dall’attuale vicenda amministrativa per una questione di attenzione verso coloro che hanno creduto e credono in me e secondo coscienza, non condividendo più il percorso che la stessa maggioranza sta portando avanti. Nel pieno rispetto del mandato conferitomi dai miei elettori continueró a dare il mio contributo per rispettare e mantenere gli impegni presi con i cittadini cercando di essere sempre propositivo, sostenendo di volta in volta tutte le iniziative che riterró essere valide nell’interesse della Cittá”. 

Ringraziamenti

La lettera termina con i ringraziamenti nei confronti del Sindaco con Rocco De Pietro che  ringrazia Meduri “per avermi voluto affidare questo delicato incarico che, finché ho potuto, credo di aver onorato. Resto disponibile a qualsiasi ulteriore confronto sulle questioni di cui sopra qualora lo ritenesse opportuno.R ingrazio i dirigenti e tutti i dipendenti comunali che mi hanno accolto, supportato, ascoltato; che hanno interagito con me per il bene di tutti; che hanno fatto dell’umiltà e dello spirito collaborativo un’arma vincente”.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it e di italianianimondo.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicatoil libro " E' un mondo difficile".

Commenti

a noi piacciono i commenti
Non ci sono commenti puoi essere tu il primo commenta questo post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *