Reggio Calabria Sportinfest, riparte la carovana dello sport educativo

Reggio Calabria Sportinfest, riparte la carovana dello sport educativo

festival dello sport educativo

festival dello sport educativo

Mercoledì 3 ottobre 2012 alle ore 18.30 presso la Sala Conferenza del CONI Calabria si è tenuta la presentazione della terza edizione del Festival Nazionale dello Sport Educativo “Reggio Calabria Sportinfest 2012”.  Un evento che segna, ormai da un triennio, l’anno sportivo nell’Area dello Stretto: la scommessa, quella di calamitare a Reggio Calabria, l’attenzione verso i valori etici che lo Sport deve necessariamente veicolare.

« Crediamo sia necessario – afferma Paolo Cicciù, presidente del Comitato Provinciale del CSI – vivere, in modo alternativo, lo Sport e la sua galassia di valori e strumenti da dare ai ragazzi e agli sportivi in generale. Avere un appuntamento, come il Festival, che sia utile sia per valutare i risultati umani e sportivi della passata stagione, ma soprattutto per rilanciare i nostri contenuti, confrontandoci e proponendo, senza presunzione, percorsi alternativi per rendere lo Sport un, tacito, patto educativo fra famiglia e associazioni o società coinvolte, è per il nostro Comitato, ma per il CSI tutto un valore in più ».

Durante i lavori della presentazione il CONI Calabria ha premiato le quattro società sportive che hanno partecipato alle finali nazionali del CSI. Si tratta della Scuola Calcio Mirabella, della Calcistica Spinella, dell’Olimpia 2000 e del Melito 1990. « Più che un mero passaggio tra istituzioni sportive – sottolinea Cicciù – la volontà del CONI di premiare i nostri atleti certifica la qualità della nostra azione formativa, prima ancora che sportiva ».

Presenti all’evento il presidente del CONI Calabria, dott. Mimmo Praticò, il coordinatore del settore giovanile della Reggina Calcio, prof. Gaetano Gebbia e un referenti di BANCA GENERALI, main sponsor del CSI. « Questa sinergia – rafforza Cicciù – fra enti, istituzioni sportive ed ecclesiali, ci permette di puntare in alto nella nostra programmazione annuale. Sentiamo che c’è uno sguardo vigile sulle nostre attività che seminano “germi di speranza”, in un territorio troppe volte angustiato dalle notizie di cronaca. Ci teniamo a precisare che nessuna delle nostre attività ad oggi vive di contributi pubblici, ma è frutto della giusta coordinazione tra volontariato e spese oculate da parte del Comitato. Per fare Sport è necessario spendere bene per il bene ».

Per quanto concerne le attività del Festival “Reggio Calabria Sportinfest 2012”  confermato  l’appuntamento per il Gran Galà, e più in generale i lavori della Convention dell’11 ottobre, divisa in due fasi la mattina alle 10.30 presso il Palazzo Storico della Provincia, dove assieme al Presidente Raffa e ai main sponsor e ai partner del CSI verrà lanciato il programma annuale, nonché verrà consegnato il discobolo d’oro a S.E. mons. Vittorio Mondello, arcivescovo metropolita della diocesi Reggio Calabria Bova. Nel pomeriggio presso l’Auditorium Nicola Calipari megapremiazioni con 1000 atleti CSI, dove saranno presenti dei testimonial nazionali d’eccezione, tra cui Antonio Nucera, telecronista Sky Sport e Sebastiano Siviglia, ex capitano della Lazio e Gaetano Gebbia, ex coach Viola.

Confermatissima, il 6 ottobre al Centro Sporting Bocale dalle 17.30, la Notte Rosa (giunta alla sua IV edizione), raduno della squadre di calcio a 5 femminile. « È naturale che –  sottolinea Cicciù – gli eventi che negli anni passati hanno riscosso grosso interesse siano potenziati, e valorizzati. Stiamo lavorando per fare un ultimo regalo alla Città, cercando di portare in riva allo Stretto uno dei grandissimi idoli del calcio a bianco e nero, non possiamo dire di più speriamo bene. Ma il CSI non è solo promozione, è anche iniziative concrete alla Notte Rosa verrà avviato un workshop sul valore del volontariato, organizzato di concerto con l’Associazione Giovani Domani e con il CSV dei Due Mari; inoltre proprio durante la serata di sabato verrà somministrato un questionario sul tema droghe, alcol e gioco d’azzardo, i cui risultati porteranno ad una ricerca di ambito, gestita assieme al Ce.Re.So. »

Verranno anche presentati nuovi progetti, quali il “Punto Blu CSI” relativo al Dl Sanità e sull’uso dei defibrillatori (19 ottobre presso lo stadio Oreste Granillo) e il workshop “L’allenatore sportivo: ruolo e figura educativa” (il 22 ottobre sempre al Granillo), dove parteciperà l’ex giocatrice di serie A di volley, attualmente allenatrice prof.ssa Annalisa Parra. « Ci siamo adoperati – chiosa Cicciù – per sottoporre agli addetti ai lavori e agli interessati un calendario fitto di appuntamenti che guardi a 360° tutto il mondo dello sport: è importante sottolineare come il CSI sia una struttura composta da volontari che si prodigano a divulgare un nuovo concetto di sportività. Ci teniamo a precisare come il concetto di filiera, anche nello sport, per noi diventa fondamentale, per rendere possibile tanti eventi di questo festival ci siamo interfacciati con associazioni, enti e promoter sportivi, quali Paolo Campolo che ringraziamo personalmente e a nome del Comitato stesso». Altri appuntamenti di rilievo sono la presentazione dell’Oratorio Cup, il 18 ottobre 2012 presso la sala mons. Ferro, progetto di cui il presidente Ciccù è coordinatore nazionale, e quello del 26 ottobre a Marina di Gioiosa Jonica in collaborazione con Libera e il centro “don Milani” sul tema dello Sport e Legalità. Conclude, il ricchissimo programma l’avvio della scuola di pensiero “Uno sport per l’uomo aperto all’Assoluto”, progetto pilota in 5 città d’Italia, tra cui Reggio Calabria promosso di concerto con la CEI e l’Ufficio Pastorale Giovanile della diocesi di Reggio Calabria. « È fondamentale per noi – conclude Cicciù – non dimenticare mai le nostre origini: dal 1940 facciamo sport e per tantissimo tempo siamo stati tacciati come un ente di serie B, perché promuoveva e credeva fermamente nel ruolo educativo dello sport all’interno delle parrocchie. Ad oggi questa nostra identità è il nostro reale fiore all’occhiello, dobbiamo puntare e dare sempre di più in questa direzione, certi che la qualità è data dalla gratuità con cui ci esprimiamo nel nostro servizio al territorio e alla Chiesa». Partner del Festival dello Sport Educativo sono la Regione Calabria, la Provincia di Reggio Calabria, il Comune di Reggio Calabria, la Conferenza Episcopale Italiana, il CONI Calabria, la Diocesi di Reggio Calabria – Bova, la So.G.A.S. Spa, la Feluca Srl e Banche Generali.

Category Sport

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!