Pugilato, successo a Gallico con la boxe sulla spiaggia

Pugilato, successo a Gallico con la boxe sulla spiaggia

Mario Argento

Mario Argento

In un gremitissimo arenile, sulla suggestiva cornice dello Stretto, dinanzi ad un pubblico qualificato, si è svolta a Gallico Marina la manifestazione di pugilato Boxe on the Beach inserita nel più ampio contesto della Festa del Mare.

E‘ stata proprio l’Avv. Paolo Romeo coordinatore generale della Festa del Mare, il primo ad intervenire porgendo il benvenuto e ringraziando tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito alla progettazione e realizzazione della kermesse.

La manifestazione di pugilato con la disputa di 8 combattimenti dilettanti tra pugili provenienti dalla Sicilia, dalla Puglia e dalla Calabria è stata possibile grazie all’impegno, disponibilità e collaborazione della pizzeria-ristorante Naos di Carmelo Cartisano, del Circolo Posidonia, dell’Amaranto Boxe Reggio Calabria e della Shanti Vibo Valentia. Prezioso anche l’appoggio dell’ASI regionale e  del Comitato provinciale ASI di Reggio Calabria.

Hanno calcato il ring i pugili di ben otto società pugilistiche: le siciliane Geraci Boxe di Mascalucia – CT,la BelpassoBoxeela BoxingTeamCatania Ring, tutte della provincia di Catania, nonché la Golden Fighterdi Messina; le pugliesi Unicorn Team Boxe A. Bello ela Pol. VivereSolidale con lo Sport entrambe di Taranto;  le calabresi As Reggio Boxe e l’Amaranto Boxe Reggio Calabria.

Nello spirito di Summer Boxe (evento ideato dal promoter Carmelo Regolo (direttore sportivo dell’Amaranto Boxe e già presidente regionale e provinciale della FPI – Federazione Pugilistica Italiana, nonché componente dell’ASI – Alleanza Sportiva Italiana) – che intende esaltare anche le  eccellenze locali – è toccato alle ballerine della Scuola Real Dance  (società pluri campione d’Italia) di Salvatore e Mariana Melchionna, in un pregevole anteprima il compito di rompere il ghiaccio, con una prima performance che ha deliziato il numeroso pubblico presente, immediatamente dopo è stato il turno di Filippo Battaglia atleta del Karate Gemelli di Villa San Giovanni del maestro gallicese Gerardo Gemelli, far tenere il fiato in sospeso al pubblico con una mirabile esibizione con il Nunchaku (formato da due bastoncini di legno uniti tra di loro da una funicella, attrezzo ampiamente esaltato nei film di Bruce Lee).

Quindi è giunto il tanto atteso momento di assistere dal vivo e non attraverso il video agli incontri di pugilato. Nell’incontro d’apertura Andrea Latorre della  Asd Belpasso Boxe  CT per i Kg.60 habattuto ai punti Giovanni Panebianco della Golden Fighter Messina. Subito dopo il pubblico si infiamma poiché sale sul ring Stas Brahutsa dell’Amaranto Boxe che nella categoria Kg. 64 affronta l’ostico ed molto più esperto pugile siciliano Vincenzo L’abbate della Boxing Team Catania Ring CT; la tecnica, l’agonismo e la varietà di colpi deliziano il pubblico che non lesina scroscianti applausi al primo dei reggini sul ring, che vince ai punti con verdetto unanime. Nel terzo match della serata per i69 Kg., salomonico verdetto di parità per Roberto Irace  della Golden Fighter Messina e Paolo Ronzino della Unicorn Team Boxe di Taranto. Spettacolo ed agonismo nel quarto incontro della serata tra l’Elite 1^ serie Mario Argento, categoria pesi Medi, 1.83 per75 Kg. messinese tesserato con l’Amaranto Boxe RC ed il pugliese Vitantonio Russo della Pol. Vivere solidale di Taranto; Argento dopo qualche attimo di studio, impone il proprio ritmo e prende in mano le redini dell’incontro, varietà di colpi con ottimi diretti di Argento con il pugliese a contenere la veemenza del pupillo del coach Peppe Fedele, netto verdetto di vittoria per Mario Argento che si impone ai punti.

Ritorna nuovamente la danza con le ragazze della Scuola di ballo Real Dance di Gallico ed è ancora un bagno di applausi per la prestazione dei ballerini e per la coreografia di Mariana Melchionna. Le ragazze della Real Dance introducono sul ring le cinture di campione Italiano, di campione del Mediterraneo WBC  e Campione Mondiale youth IBF del pugile professionista reggino Francesco Versaci, ospite d’onore della serata e che presto ritornerà sul Ring per testare lo stato di forma in vista dell’ avvicinamento al prestigioso impegno che il suo entourage (Team Rosanna Conti Cavini ed Amaranto Boxe RC) sta programmando per la fine del 2012.

Galvanizzato dalla presenza di Francesco Versaci, per i69 Kg. sale sul ring il pupillo locale Antonino Vazzana dell’Amaranto Boxe – neo promosso nei seconda serie – opposto ad Antonio Barbagallo della Geraci Boxe di Mascalucia (CT), Vazzana parte all’attacco con azioni dirompenti che disorientano l’avversario che tenta di arginare in qualche modo il reggino,  Vazzana continua nella sua azione colpendo ripetutamente il siciliano che nel tentativo di difendersi esegue ripetute azioni scomposte che costringono l’arbitro dopo appena 2 minuti e 35 secondi della prima ripresa a fermare l’incontro ed decretare vincente Vazzana per squalifica dell’avversario.

Nel sesto combattimento della serata Michele Nucera della Reggio boxe vince ai punti nei75 Kg. con Paolo Frisone della Golden Fighter Messina. Tifo alle stelle nel settimo match dei69 Kg. per il vibonese Filippo Corello allenato dal tecnico Aldo Facciolo e tesserato con l’Amaranto Boxe, al terzo incontro della sua carriera, sia parte dei reggini che parte dei numerosi supporter giunti da Vibo. Filippo non ha deluso nessuno, con tempra di un pugile navigato, ha dimostrato una notevole crescita tecnica e soprattutto tattica, riuscendo a colpire con ripetuti micidiali uno/due l’avversario e pesanti bordate al corpo, gestendo con disinvoltura i tentativi di reazione del messinese; un incontro in crescendo che portava l’arbitro ad effettuare due conteggi al messinese Pietro Malvasi della Golden Fighter Messina, prima di decretare l’ennesimo successo ai punti per Filippo Corello e stavolta anche con verdetto unanime.  Match clou della serata per un altro pugile dell’Amaranto Boxe RC, lo youth Rocco Calabrò, categoria Super Massimo, 1.86 per120 kg., che si trovava di fronte per i +91 Kg. l’ostico siciliano Ivan Spadaro della Golden Fighter Messina. Raccomandazioni da parte dell’angolo reggino per Calabrò di ragionare e frenare la naturale irruenza ed impeto agonistico, il giovane calabrese già dalla prima ripresa ha dimostrato di essere cresciuto notevolmente pugilisticamente in questo ultimo periodo, veloce ed incontenibile nella lunga distanza ed al tempo stesso travolgente ed esplosivo nel corpo a corpo. Match duro per il siciliano, dall’elevato agonismo che ha contagiato il pubblico rimasto sino al termine ad incoraggiare il pugile di Sant’Alessio d’Aspromonte. Calabrò ha inflitto due conteggi all’avversario (nella prima e seconda ripresa) dando la sensazione di poter chiudere anzitempo l’incontro. Un verdetto unanime ha sancito l’ennesima vittoria di Calabrò.

Ai fine serata volti sorridenti sia per l’impeccabile organizzazione, sia da parte di Peppe Fedele coach dell’Amaranto boxe, che si gode i 18 match consecutivi vinti dai suoi ragazzi su 18 incontri disputati e per essere riuscito – ancora una volta – ad allestire, nel particolare periodo estivo e di congiuntura,  una riunione di notevole spessore che si è rivelata di notevole tasso tecnico ed agonistico.

Sul sito www.amarantoboxe.it potranno essere reperite altre notizie sull’attività della società reggina, che ha già in calendario per la stagione estiva di SUMMER BOXE nuovi eventi pugilistici, dei quali il primo a  Melito Porto Salvo (Pizzeria Ristorante Waikiki) giovedì 9 agosto. Mentre enorme successo di pubblico si è registrato il 30 giugno a Tropea,  il 14 Luglio a Reggio Calabria presso la palestra Techno Fitness (Viale Aldo Moro), il 21 luglio a Vibo Valentia (piazzale Megastore Annunziata) eventi coordinati e realizzati unitamente alla Shanti Vibo Valentia ed il 28 Luglio (Pizzeria – Ristorante Naos) a Gallico Marina.

Category Sport

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!