Reggio Calabria, vietata vendita e consumo in pubblico di bevande

museo reggio calabria

Questo post é stato letto 64640 volte!

Pubblicata

A Reggio Calabria non si potranno vendere per asporto bevande contenute in bottiglie di vetro ed in lattine.

E’ questo il contenuto dell’ordinanza sindacale ( n. 34 del 2/7/2015) a tutela del decoro e della sicurezza urbana che, nel centro cittadino, e sara’ in vigore da oggi  fino al 31 ottobre 2015. Nell’ordinanza, si legge, altresi’, che e’ vietato di consumare in luogo pubblico bevande contenute in bottiglie di vetro ed in lattine e di detenere in luogo pubblico bottiglie di vetro e lattine ai fini della vendita.

La porzione di territorio comunale interessata dal riassunto dispositivo è, perimetro compreso, delimitata dall’Argine Calopinace a sud, dall’Argine Annunziata a nord, dal Lungomare Vittorio Emanuele III a ovest e dalla Via Reggio Campi a est.

La violazione dell’ordinanza, che trova applicazione tutti i giorni dalle ore 22,00 alle ore 7,00, comporterà la sanzione amministrativa da euro 25,00 ad euro 500,00, fatta salva l’applicazione delle ulteriori sanzioni per le violazioni di speciali disposizioni legislative o regolamentari, con particolare riferimento all’articolo 650 del codice penale.

Gli esercizi pubblici autorizzati alla somministrazione di alimenti e bevande nonché i circoli, le Associazioni e gli Enti diversi in possesso di autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande possono vendere, nelle fasce orarie sopracitate ( 22,00/7,00) bevande contenute in bottiglie di vetro ed in lattine, esclusivamente per il consumo all’interno dei locali dell’esercizio o in una superficie di pertinenza dell’esercizio stesso, aperta al pubblico e appositamente attrezzata, curando lo smaltimento dei citati contenitori.

Agli esercizi commerciali al dettaglio in sede fissa specializzati nella vendita di bevande e alle attività artigianali per la vendita e l’asporto di alimenti e bevande, è consentita la vendita di bottiglie di vetro o di lattine sempreché siano, a loro volta, racchiuse in apposite confezioni.

L’adozione dell’ordinanza si fonda anche sulla relazione del Comando della Polizia Municipale con la quale è stato segnalato che, nell’ambito dei servizi istituzionali di controllo degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e dei locali di intrattenimento, sono emerse situazioni di degrado e di disturbo della pacifica ed ordinata vivibilità, soprattutto durante le ore serali e notturne, e sono state rilevate criticità nella gestione della sicurezza urbana, dovute alla presenza di numerose persone dedite al consumo di bevande, soprattutto alcolici, con conseguenti atteggiamenti poco rispettosi del decoro urbano, consistenti in schiamazzi, danneggiamenti e nell’abbandono sul suolo pubblico di rifiuti, in particolare bottiglie di vetro, spesso ridotte in frantumi, e lattine.

Questo post é stato letto 64640 volte!

Author: Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *