Reggio Calabria, sequestra e malmena ragazza. Arrestato

arresti carabinieri

Questo post é stato letto 52100 volte!

Una notte di ordinaria follia è quella avvenuta qualche giorno fa, quando un cittadino reggino 36 enne di Arghillà, ha preso in ostaggio una giovane ragazza polacca dopo aver minacciato sia lei che il suo ragazzo con una pistola.

Il folle gesto, riconducibile sicuramente a motivi passionali e di gelosia, è stato seguito dalla insensata violenza che il malvivente ha scatenato sulla povera malcapitata: ripetuti sono stati i calci e i pugni con i quali è stata colpita la ragazza, sferrati con una violenza che nulla ha a che fare con il sentimento che l’uomo diceva di nutrire nei confronti della donna.

Il tutto è però durato poche ore grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri della Stazione Principale e del Norm della Compagnia Carabinieri di Reggio Calabria, la cui solerzia dei militari ha permesso di avviare sin dall’immediatezza del fatto le ricerche del vessatore. Infatti, a seguito di una brillante attività investigativa condotta in sinergia dai militari è stato possibile rintracciare l’aguzzino, trovandolo ancora in possesso dell’arma con la quale aveva minacciato i due.

La donna veniva dunque liberata dal suo carceriere e accompagnata immediatamente presso il Pronto Soccorso degli Ospedali Riuniti, ove i sanitari ne disponevano il ricovero a causa delle ferite riportate.

Per il reo invece sono scattate le manette per i reati di sequestro di persona, minaccia aggravata, porto abusivo di armi, e lesioni personali gravi nei confronti della donna polacca, nonché minaccia aggravata nei confronti del suo fidanzato.

L’attività di polizia giudiziaria è stata convalidata dall’A.G. reggina che, al termine del rito direttissimo, ha disposto la sottoposizione alla misura degli arresti domiciliari con contestuale applicazione del braccialetto elettronico.

Questo post é stato letto 52100 volte!

Author: Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *