Reggio Calabria, il PdCI sostiene lo sciopero dei lavoratori Omeca

pdci

Questo post é stato letto 33510 volte!

pdci
pdci

Venerdì prossimo i lavoratori delle OMECA di Reggio Calabria si recheranno a Roma per manifestare contro la decisione di possibile chiusura della fabbrica di Reggio Calabria.

Da tempo circola, con sempre più insistenza la voce della possibile prossima chiusura delle OMECA.

Le voci oggi acquistano maggiore consistenza, vista la difficoltà che attraversa FINMECCANICA ed è quindi molto realistico ipotizzare che ANSALDO-BREDA, lasci dopo decenni Reggio Calabria.

Per noi, questa sarebbe una scelta scellerata ed assolutamente da scongiurare, come abbiamo detto in tante occasioni. Le OMECA rappresentano un pezzo di storia della città; costituiscono il più importante avamposto industriale reggino.

Tanti lavoratori hanno contribuito a costruire a Reggio vagoni e treni, metropolitane all’avanguardia e per questo hanno portato il buon nome della città in giro per il mondo.

No, non possiamo e non vogliamo perciò rassegnarci a perdere le OMECA. E quindi ci dobbiamo opporre strenuamente invitando la dirigenza di Ansaldo-Breda a rivedere le posizioni, sapendo però che se ciò dovesse avvenire, dovrebbe esserci già pronto un piano di investimenti sostitutivo, con pari garanzie e con uguale prospettiva dell’attuale assetto di gestione dell’impianto. Riteniamo, infatti, che la fabbrica OMECA, le sue maestranze, debbano continuare a realizzare materiale ferroviario come hanno sempre fatto e come sanno bene fare.

Ci opporremo, altrettanto fermamente ad ogni tentativo di speculazione che nel corso della storia della fabbrica si è più volte ripetuto, ma che sempre ha trovato ostacolo insormontabile nei lavoratori, nei sindacati di categoria e nel nostro partito.

Per questo abbiamo dato la nostra adesione allo sciopero e per questo siamo con i lavoratori in lotta.

Questo post é stato letto 33510 volte!

Author: Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *