Reggio Calabria, 3 Arresti in flagranza di reato e intensificazione controlli

Reggio Calabria, 3 Arresti in flagranza di reato e intensificazione controlli

polizia

polizia

Nell’ultima settimana, le “Volanti” della Questura diretta dal Dott. Guido Nicolò Longo, hanno tratto in arresto 3 soggetti nell’ambito degli ordinari servizi di prevenzione e controllo del territorio identificando 1500 persone e 500 veicoli e deferendo a vario titolo all’A.G. competente 12 tra italiani e stranieri.

Lo scorso giovedì transitando in via Cimino gli operatori notavano un giovane intento ad “armeggiare” su una bicicletta parcheggiata e legata ad un palo. Alla vista degli agenti, il giovane si voltava repentinamente lasciando cadere a terra una tenaglia e cercando nel contempo dapprima di nascondersi dietro le autovetture in sosta e poi di dileguarsi. Tempestivamente raggiunto veniva fermato mentre stava per salire a bordo di uno scooter fermo proprio dietro l’angolo. Effettuato un controllo nelle immediate vicinanze veniva recuperata la tenaglia in acciaio di colore nero. La bicicletta elettrica, del valore commerciale di circa 1600 euro, era legata ad un palo della segnaletica stradale con un laccio di acciaio con relativo lucchetto in monoblocco che risultava lesionato in parte: il mezzo veniva subito riconsegnato al legittimo proprietario. Il giovane, identificato per GERIA Marco, reggino, classe ‘90 pluripregiudicato, veniva tratto in arresto per tentato furto aggravato e posto a disposizione della locale A.G.

Sabato mattina, un’anziana donna è stata vittima di uno scippo di una catenina d’oro da parte di un giovane rumeno che si era poi dato alla fuga. Gli Agenti delle Volanti, sono intervenuti e, anche grazie alla collaborazione di numerosi cittadini che avevano assistito al reato, hanno rintracciato ed arrestato COJOCARIU Florin, rumeno classe ’87. L’anziana donna, recuperato il suo gioiello, ringraziava commossa gli operatori di Polizia definendoli, letteralmente “i suoi Angeli”. Un ringraziamento va espresso a quei cittadini che hanno dato un essenziale contribuito, nell’immediatezza dei fatti, fornendo una descrizione molto precisa del giovane malvivente.

Sempre sabato sera SARACENO Francesco, reggino classe ’83 veniva tratto in arresto per il reato di resistenza a pubblico ufficiale: durante un controllo, a seguito di reiterate violazioni al codice della strada, il giovane si opponeva fermamente alla verbalizzazione ed all’operato degli agenti minacciandoli e tentando di dileguarsi.

Category Reggio Calabria

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!