Melito Porto Salvo (Rc), D’Alessio e la “Sagra del Pesce 2010”

Melito Porto Salvo (Rc), D’Alessio e la “Sagra del Pesce 2010”

Pantaloni e maglietta bianca e giubottino nero. Si è presentato sul palco con questo abbigliamento il noto cantautore Gigi D’Alessio durante il concerto gratuito che si è tenuto a Melito Porto Salvo in occasione della “Sagra del Pesce 2010”.

Circa 25 mila persone hanno accolto il cantante partenopeo che é arrivato scortato dalle forze dell’ordine e dal suo staff non concedendosi alla consueta intervista ai giornalisti come solito in questi casi. Questa è stata forse l’unica pecca di un concerto durato quasi due ore durante il quale sono state cantate molte canzoni contenute all’interno del suo ultimo album ed alcune “vecchie” che gli hanno permesso in questi anni di diventare il personaggio che è oggi con milioni di copie vendute. D’Alessio ha eseguito tutto il suo repertorio ed in particolare il suo ultimo album “Semplicemente sei” oltre ai pezzi storici come “Non dirgli mai”, “Non mollare mai” e “Come suena el corazon”. Applausi anche per “Tu che ne sai” con la quale ha partecipato all’edizione 2000 del Festival di Sanrem, e “Il cammino dell’età”. Suggestiva e spettacolare l’esibizione di “Lambretta” a bordo del veicolo blu che sfecciava sulle note del cantautre.

Non è mancato anche un piccolo break con l’arrivo sul palco di Valeria Marini, ospite d’eccezione che ha parlato del progetto di solidarietà che sta portando avanti con lo stesso D’Alessio e con la cantante Anna Tatangelo, compagna e madre del bambino dello scugnizzo napoletano, che ha deliziato la platea melitese nel 2009. La Valeriona d’Italia si è intrattenuta con una canzone accompagnata da due belle donne prime di scendere dal palco e di far continuare lo spettacolo.

Interessante la coreografia e i due max schermi alle spalle del cantante dove venivano riprodotti anche molti primi piani della folla che acclamava a gran voce i successi. Tante le luci che illuminavano il viso di Gigi che si è presentato alla folla ricordando che la Calabria “ha il più bel mare del mondo”. La registrazione del pubblico in delirio entrerà a far parte del nuovo Dvd che sarà allegato alla tournèe di D’Alessio.

Il cantante si è contraddistinto anche per la sua signorilità in alcune circostanze. Gigi ha dapprima dedicato un momento di riflessione alle persone disabili rivolgendosi a due ragazzi down presenti sotto il palco esortando i giovani “ a non fare uso di stupefacenti e di droghe e di non bere quando sono alla guida”. Subito dopo, ha interrotto per alcuni minuti il suo concerto per permettere ai volontari della Misericordia di prestare soccorso ad una signora in prima fila che aveva accusato un malore. “In questi casi non bisogna fare niente e permettere a chi di competenza di agire in sicurezza per il bene della signora che non sta bene”.

E’ filato tutto su questa scia fino alle battute finali di un’esibizione tenuta direttamente sulla spiaggia di Melito Porto Salvo nel rione Pescatori. Un luogo suggestivo e ricco di storia che ha dato quel tocco in più al concerto.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!