L’A.G.A. di Verona in visita a Fossato Jonico (RC)

di Francesco Iriti (Pubblicato su Calabria Ora)

Nei giorni scorsi una delegazione dell’Associazione Giochi Antichi di Verona è stata ospite dell’Associazione culturale dei Fossatesi Mel mondo. Nicola Gasperini del Consiglio Direttivo dell’A.G.A. con Cristina, Lorenzo e Barbara sono stati nel nostro territorio per tre giorni. Scopo della loro presenza è stata la ricerca e lo studio dei giochi tradizionali calabresi praticati dalla comunità ludica dei Fossatesi.

L’A.G.A. di Verona sta catalogando i giochi tradizionali italiani con le antiche regole e tutte le località italiane dove ancora essi si praticano per farne una enciclopedia mediatica. Non è un caso se il gioco tradizionale è stato catalogato dall’UNESCO come patrimonio immateriale dell’umanità. In occasione del primo campionato dei giochi tradizionali svoltisi in Pentidattilo lo scorso 20 agosto, la delegazione ha documentato con immagini, video e schede tecniche i giochi tradizionali praticati dai Fossatesi nel Mondo con particolare interesse al gioco di “Bbrigghja”, di “RRumbuli”, della “Cursa chi circuli” e “Mazza e Piridhu” (variante meridionale della “Lippa” pratica nel Centro/Nord dell’Italia).

La delegazione veronese ha preso parte alle finali dei giochi tradizionali dei comuni dell’area grecanica, svoltasi presso l’Ostello di Pentidattilo, insieme alle squadre di Masella, Pentidattilo, Roghudi e Fossato. Dopo una rapida rappresentazione dei vari giochi, documentati dall’equipe veronese, la gara clou della serata, alla presenza di numeroso pubblico di spettatori di ogni età, curiosi della novità visto che gioco non si pratica con l’assiduità di un tempo da almeno cinquanta anni nelle nostre contrade, è stata la gara di “Bbrigghja” nella variante praticata dagli amici di Roghudi e cioè i nove birilli da abbattere con la palla di legno (una specie di bowling moderno), ma con regole antiche e precise da rispettare. La classifica finale ha visto Roghudi vincitrice, a seguire la squadra di Masella, Fossato, Pentidattilo e per ultimi gli amici veronesi.

L’iniziativa non si ferma a questo evento, ma prevede delle ulteriori novità, mirate come sempre a salvaguardare le antiche tradizioni facendole conoscere anche ai giovani di oggi. Infatti, anche quest’anno i Fossatesi nel Mondo, guidati dal presidente Mimmo Pellicanò, parteciperanno alla X Edizione del Festival Mondiale dei Giochi di Strada, il Tocatì che avrà luogo a Verona dal 21 al 23 settembre 2012.

Il gioco richiesto ai Fossatesi sarà per la seconda volta il gioco di “Rrumbuli”. Ancora una volta l’Associazione Culturale dei Fossatesi nel mondo, grazie al loro impegno per mantenere in vita le vecchie tradizioni ludiche e culturali del proprio territorio, rappresenterà la Regione Calabria con onore ed orgoglio recandosi a spese proprie e senza alcun contributo dagli Enti che loro rappresenteranno.

Category Reggio Calabria

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!