DEAfest 2012, Bollicine in musica a Podargoni

DEAfest 2012, Bollicine in musica a Podargoni

Podargoni

Podargoni

Il DEAfest travolge Podargoni. Decisamente effervescente la tappa del 12 agosto 2012 nell’antico ed incantato borgo di Podargoni.

Inizio alle 19 circa, come di consueto, con i Mercatini dei Saperi, lo spazio libero dove tutti possono condividere saperi, creatività e progetti. A cui si è aggiunto il Laboratorio di riciclo creativo a cura dell’Associazione Magnolia. Un laboratorio per la lavorazione di materiale di recupero da trasformare, attraverso la creatività, in oggetti di uso comune o opere artistiche. I volontari ed i partecipanti alla tappa di Podargoni hanno avuto l’occasione di realizzare attraverso il materiale inutilizzato: modellare in tutto e per tutto ciò che apparentemente è stato buttato, ridandogli una nuova vita.

A seguire le visite guidate lungo le vie del borgo. Numerosi i partecipanti per scoprire e riscoprire Podargoni, un affascinante centro storico fatto di vicoli, spiritualità, aneddoti, fontane, racconti e leggende.

A precedere il live in piazza Podargoni, il momento di enogastronomia con i Distretti Sapori a cura dell’associazione Pro Podargoni, grazie a cui è stato possibile gustare piatti e prodotti tipici della Vallata del Gallico.

Soddisfatti e orgogliosi gli organizzatori per il numeroso pubblico che ha poi assistito all’esibizione live de “Les Troublamours”. Direttamente dalla Francia a Podargoni i lontani discendenti dei trovatori, musicisti e poeti itineranti che segnarono con i loro cammini il Medioevo, hanno fatto irruzione al Festival della Natura, della Cultura e delle Tradizioni della Vallata del Gallico. Un saxofono innamorato della parola, una fisarmonica appassionata d’arie tradizionali, un bassotuba “injazzato”, un tamburello ebbro di canzone; i francesi Les Troublamours giocano da maestri con una musica selvaggia e infuocata come un’aria balcanica, seducente come un valzer. Immersi tra il pubblico, lo hanno letteralmente coinvolto e travolto con i loro ritmi gitani per circa due intense ore di ballo e divertimento. Un perfetto scambio culturale in musica tra i meridioni di Francia ed Italia per una serata indimenticabile.

Prossimo appuntamento con il DEAfest oggi, 14 agosto 2012, a Laganadi con L’effervescenza slow ed il concerto dei Kalavrìa, mentre questa sera torna il DeAGRIfest a Sant’Alessio in Aspromonte, tappa dedicata all’olio d’oliva con le produzioni sonore dei Mystura, a cura del Museo dello Strumento Musicale.

Category Reggio Calabria

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!