Brevi di cronaca da Reggio Calabria e provincia

operazione casba

Questo post é stato letto 19980 volte!

carabinieri3
carabinieri3

Stignano– Ignoti, dopo aver tranciato il lucchetto posto sul cancello perimetrale, si sono introdotti nella struttura Alberghiera, attualmente chiusa, denominata Hotel R., asportando un asciugatrice; un forno elettrico industriale; una macchina per fare il ghiaccio marca “Castelmac”; un forno marca De Longhi; una piastra elettrica; due condizionatori d’aria ancora imballati; due idropulitrice professionale; due compressori rispettivamente da 200 e 50 litri; cinque confezioni di piatti in porcellana nuovi; Diverse confezioni di tovaglie da tavola in stoffa per tavoli rotondi.

Roccella Jonica– I Carabinieri nel corso di un predisposto servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto, in flagranza L.C., 26 anni; B.A., 21 anni. I predetti, sono stati sorpresi mentre trasportavano materiale ferroso vario, appartenente alla categoria dei rifiuti speciali pericolosi.

Marina di Gioiosa Jonica (RC)- Ignoti hanno dato alle fiamme l’autovettura Opel Astra SW, di proprietà Z.M.C., 21 anni.

Gioiosa Jonica (RC), Villa San Giovanni (RC) e Rizziconi (RC)- I Carabinieri del N.A.S. di Reggio Calabria, durante un controllo a varie attività economiche, hanno accertato che

–i locali della Pasticceria “T.G.” sita a Gioiosa Jonica della quale è amministratore M.R., 26 anni, risultavano attivati senza la notifica all’Autorità Sanitaria ed interessati da carenze igienico-sanitarie e strutturali. Nella circostanza il personale medico dell’Azienda Sanitaria Provinciale intervenuto su richiesta del N.A.S., ha disposto la chiusura del citato esercizio;

– La Pasticceria “A.F.” sita in Gioiosa Jonica della quale è amministratore C.M., 41 anni. Hanno accertato che il Laboratorio Pasticceria con annesso deposito, venivano attivati senza la notifica all’Autorità Sanitaria ed interessati da carenze igienico-sanitarie e strutturali. Nella circostanza il personale medico dell’Azienda Sanitaria Provinciale, intervenuto su richiesta del N.A.S., ha disposto la chiusura dei citati locali;

– Albergo Ristorante “B.2” sito in Villa San Giovanni del quale è amministratore S.R., 59 anni.  I locali della cucina e sala somministrazione, sono stati attivati senza la notifica all’Autorità Sanitaria ed interessati da carenze igienico-sanitarie e strutturali. Nella circostanza il dirigente dell’unità operativa igiene alimenti e sanità dell’Azienda Sanitaria Provinciale interessato dal N.A.S. ha disposto la chiusura dei locali;

– Pub Discoteca “D.F.M.” sito a Rizziconi (RC) del quale è titolare di B.M., 40 anni. Nel corso del controllo, svolto unitamente ai Carabinieri della Stazione di Rizziconi, è stata accertata la mancanza di autorizzazione per l’attività di discoteca. Nella circostanza è stato effettuato il sequestro di un locale adibito a discoteca ed apparecchiatura utilizzata per la diffusione musicale.

Reggio Calabria– I Carabinieri della Stazione di RC-Rione Modena, in collaborazione con il Comando Stazione di Caltanissetta, hanno tratto in arresto su esecuzione di un provvedimento V.A., 17 anni, poiché ritenuto responsabile del reato di rapina a mano armata ai danni della Banca Carime sul Viale Calabria.

Delianuova– I Carabinieri  hanno tratto in arresto su ordine di esecuzione per la carcerazione L.S., 26 anni, dovendo espiare una pena residua di anni 3 di reclusione, perché responsabile del reato di detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti.

Questo post é stato letto 19980 volte!

Author: Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *