Fondi Psr: l’assessore all’Agricoltura Michele Trematerra risponde a Renzo Caligiuri

Fondi Psr: l’assessore all’Agricoltura Michele Trematerra risponde a Renzo Caligiuri

L’assessore regionale all’Agricoltura Michele Tremterra interviene in merito alla questione sollevata da Renzo Caligiuri, presidente del distretto agroalimentare di Sibari, sul blocco dei fondi della misura 121 del Psr.

“Già da questi primi mesi di governo regionale – sostiene l’assessore Trematerra in un nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale – l’Esecutivo, di cui mi onoro di far parte, ha dimostrato di avere le competenze per riuscire a invertire l’andamento negativo della nostra economia. Proprio per questo, sarebbe imperdonabile se il Dipartimento che rappresento ricadesse negli stessi atavici, grossolani errori del passato. Quindi, ribadisco un concetto esemplificativo del nostro modo di fare politica, forse ancora non chiaro a tutti: le risorse comunitarie non vanno spese. Vanno investite”.

Trematerra prosegue ricordando a Renzo Caliguri che “il bando della 121, populista e generico nella maniera scellerata in cui è stato concepito dall’amministrazione che ci ha preceduto, ha prodotto, a fronte di qualche decina di progetti finanziabili, una enorme mole di domande (circa 5000) ed una drammatica situazione legata all’elevatissimo numero di ricorsi pervenuti (oltre 1600). Il tutto si è tradotto in una situazione ingestibile, che solo il grande senso di responsabilità dell’intero assessorato all’Agricoltura, ha evitato che si traducesse in una paralisi gestionale. Tutto ciò non mi impedirà di operare nel migliore dei modi possibili evitando, fra l’altro, che si corrano rischi di mancata spesa o utilizzo irresponsabile di risorse comunitarie.

Attenzione – rimarca l’assessore regionale all’Agricoltura –  valutare con scrupolo e prendere decisioni importanti, come quelle relative alla gestione dei fondi della misura 121, non vuol dire essere cervellotici: significa agire in maniera responsabile per raggiungere un obiettivo. E l’obiettivo condiviso da me, dal presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e dal resto della Giunta, è quello già più volte dichiarato: il bene della Calabria. Il vento è cambiato – afferma infine Trematerra – e l’agricoltura calabrese sta rialzando la testa grazie a una gestione tecnicamente irreprensibile e politicamente responsabile. Forse questo, a qualcuno, può dare fastidio”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!